La nuova vettura compatta della Toyota, chiamata Auris, ha già registrato più di mille contratti di vendita in Italia, dopo pochi giorni dal lancio. E’ certamente un indice di successo.

L’elemento caratterizzante di questa piccola automobile è il suo motore a tecnologia ibrida, che consente di ottenere emissioni di CO2 pari ad 87 grammi al chilometro. Il propulsore a benzina da 1.8 litri e quello elettrico dispongono insieme di 136 cavalli a 5.200 giri. Possono funzionare sia in combinazione che indipendentemente. La vettura accelera da 0 a 100 Km/h in 10″9. Il consumo nel ciclo urbano è calcolato in 27 chilometri con un litro di benzina.

Per questo modello, calibrato per il mercato europeo, la Toyota ha previsto anche motorizzazioni classiche. Due a benzina: un 1.3 da 99 cavalli e 14 Km con un litro e un 1.6 da 132 cavalli e 12 Km con un litro; due a gasolio: un 1.4 da 90 cavalli e 20 Km con un litro e un 2.0 da 124 cavalli e 18,9 Km con un litro di gasolio.

Tutti i modelli tranne l’ibrida hanno un cambio manuale.