Era la gara finale del Tourist Trophy 2013. E stava per scapparci l’ennesima tragedia sull’Isola di Man dopo la triste morte di lunedi 30 maggio del giapponese Yoshinari Matsushita. Durante il Senior, la gara più importante della settimana, si è verificato un incidente catastrofico da cui incredibilmente (e per fortuna) undici spettatori sono vivi per miracolo dopo essere stati colpiti dai pezzi della Kawasaki ZX-10R di Jonathan Howarth alla curva Bray Hill (foto sito ufficiale belfasttelegraph).

La tv britannica ITV ha raccontato che la ruota anteriore staccatasi dalla moto ha spaccato la finestra di una casa terminando la sua corsa in salotto. Colpiti anche gli spettatori a bordo strada (permesso dal regolamento in alcuni punti) che sono stati innaffiati dalla benzina fuoriuscita dalla rottura del serbatoio carburante. Scene da panico che hanno fatto temere il peggio ma nessuno è in pericolo di vita.

Il pilota della verdona, appena 30enne, si è miracolosamente rialzato incolume ma probabilmente si ricorderà a lungo la sua prima partecipazione al TT. Subito dopo l’incidente è stata esposta la bandiera rossa e i piloti sono rientrati ai box. Nella zona dello schianto si arriva solitamente a 300 km/h con a fianco il consueto marciapiede su cui si affacciano case e giardini, come in molti altri tratti del circuito Mountain Course. Un motociclismo che rasenta la follia e fatto di imprese epiche, come quella di Michael Dunlop in SBK, e di record infranti. E di tragedie: a volte, per fortuna, anche evitate.

Video delle emozioni del TT: