Stanchi delle solite soste dal benzinaio? Di perdere tempo con le banconote ai distributori automatici? Bene, allora sappiate che è arrivata un’applicazione che consente di pagare il carburante attraverso il proprio smartphone, è stata sviluppata da TotalErg in collaborazione con Satispay.

In cosa consiste? Semplice, dopo una rapida registrazione attraverso il proprio device, mediante le foto della carta d’identità, ogni automobilista iscritto può destinare una determinata cifra ai rifornimenti caricandola sull’app-wallet, inserendo l’iban. Non c’è bisogno di utilizzare la carta di credito, è la stessa app a fungere da portafoglio, e se l’importo destinato al carburante viene utilizzato, il sistema si preoccupa ogni settimana di ricaricare la cifra destinata ai rifornimenti, in modo da renderla disponibile.

Per il momento sono 31 le stazioni di rifornimento che adottano questo sistema di pagamento innovativo, la maggior parte delle quali si trovano sul territorio di Milano, 25 per l’esattezza, altre 4 nella provincia di Como, mentre a Roma sono solamente 2. Insomma, se la procedura avrà successo, c’è la concreta possibilità che aderiranno anche altri distributori. Oltre tutto, attraverso lo smartphone si può inviare credito anche ad altri utenti; e così, per esempio, si può aiutare anche un familiare rimasto con poca carburante a bordo con un semplice tocco sullo schermo del proprio smartphone.

Insomma, una soluzione di pagamento che rischia di mandare in pensione i contanti, e che aumenta in maniera esponenziale le potenzialità degli smartphone, sempre più all’avanguardia e pensati per rendere qualsiasi operazione più rapida ed immediata.

Si tratta di una tendenza che sta prendendo sempre più piede oltre oceano e che, a piccoli passi, sta contagiando anche il Vecchio Continente, anche se siamo solo all’inizio di questa rivoluzione telematica. Infatti, per incentivare l’utilizzo di questo metodo di pagamento sarà offerto uno sconto iniziale di 10 euro per l’acquisto di carburante valido fino a fine agosto a coloro che proveranno il servizio in questione.

“In Italia siamo i primi operatori petroliferi ad aver adottato una soluzione ‘full mobile payment’ – spiega Fabio Bonavita, Responsabile Marketing Strategico di TotalErg, in una dichiarazione pubblicata da Quattroruote – intendiamo implementare il servizio in nuove stazioni in tutta la penisola, anche perché i dati sono chiari: i pagamenti digitali da Pc, tablet e smartphone sono cresciuti del 20% nel 2014 nonostante la riduzione dei consumi e, tra questi, i pagamenti da mobile hanno registrato addirittura una crescita del 60%”.