La notizia è ufficiale: la BBC ha sospeso Jeremy Clarkson, il conduttore della celeberrima trasmissione televisiva Top Gear è stato allontanato dal programma e, a quanto pare, non sarà a capo del trio più amato dagli automobilisti nella puntata che andrà in onda domenica prossima. Una pessima rivelazione per tutti i seguaci del programma, che perde la sua figura più carismatica.

A quanto pare, il personaggio in questione avrebbe avuto una discussione tutt’altro che affettuosa, con uno dei produttori di Top Gear, e il fatto avrebbe dato luogo al suo allontanamento. Così sia Richard Hammond che James May rimarranno soli, almeno momentaneamente, o accompagnati da un’altra figura, ancora non si conoscono i dettagli, ma di certo questo rappresenta un punto a sfavore del programma.

Tra rocamboleschi servizi in varie zone del mondo, prove in pista decisamente coinvolgenti, e siparietti in studio capaci di strappare sorrisi sia al pubblico in studio che a quello da casa, il trio aveva trovato una suo equilibrio, grazie alla differenza di carattere tra i tre conduttori, capace di creare un’alchimia unica nel suo genere.

Quindi è chiaro che la puntata o le puntate, prive di Jeremy Clarkson avranno un appeal diverso, volendo fare un paragone automobilistico, è come se ad un’auto da rally togliessero il turbo. Di sicuro sarebbe meno prestazionale ed accattivante.

D’altra parte, purtroppo, pare che non sia la prima volta che il famigerato conduttore sia stato ripreso dalla BBC, visto che in un’altra occasione sarebbe stato accusato di aver utilizzato un vocabolo razzista. Evidentemente, c’era già un certo attrito tra Clarkson e la produzione, e l’ultima discussione non ha fatto altro che rendere ancora più difficile la situazione.

A parte la decisione presa, che lascia Top Gear orfano della sua figura più nota, non si hanno altri dettagli sulla vicenda, e nemmeno dal profilo Twitter di Clarkson emergono commenti che potrebbero far luce su quanto è accaduto.

Evidentemente, ci sono interessi legali importanti, e in questi casi è meglio non andare a peggiorare una situazione già difficile.