Non sarà più su Top Gear ma lo storico trio della trasmissione tornerà protagonista con un nuovo programma su una nuova televisione. Jeremy Clarkson, Richard Hammond e James May hanno firmato per un nuovo show su Amazon Prime. La conferma arriva da un tweet dello stesso Clarkson e pone fine a mesi di speculazioni sul futuro del trio dopo che la BBC aveva rifiutato di rinnovare il contratto di Clarkson a seguito della famosa “rissa” all’inizio del 2015. L’accordo è un grande colpo per il servizio di streaming di Amazon, che era dato per sfavorito contro ITV, la TV privata britannica, e Netflix, la TV on-demand americana. Non sono trapelati ancora i dettagli su quanto la società abbia pagato per l’affare, ma una fonte all’interno della società ha parlato di “un investimento significativo”.

Il contratto impegnerà Clarkson, Hammond e May per tre stagioni, con il lavoro che dovrebbe iniziare in autunno. Probabile che Amazon Video andrà a produrre un nuovo format di automobili che ovviamente non si chiamerà Top Gear, che rimane un programma di BBC. Top Gear stima ricavi intorno ai 68 milioni di euro ogni anno ed è il programma di automobili più visto al mondo e viene replicato da centinaia di emittenti all’estero. In Italia Top Gear andrà in onda quest’anno su Discovery Channel.

La BBC continuerà a produrre Top Gear, che sarà condotto dal britannico Chris Evans (che non è l’omonimo famoso attore statunitense di Capitan America). Negli ultimi giorni si è parlato di un probabile approdo del pilota di F1 della McLaren, Jenson Button.