Continua a crescere la squadra di Top Gear, la trasmissione di motori più famosa al mondo, orfana di personaggi del calibro di Jeremy Clarkson, James May e Richard Hammond. La BBC, per rimpiazzare il celebre trio, ha fatto gli straordinari e così, invece di altri tre nuovi presentatori, ecco che sono arrivati 6 personaggi più l’immancabile Stig.

Ma andiamo con ordine, se il nome di Chris Evans e quello di Matt LeBlanc erano già noti, i due specialisti della guida, Chris Harris e Sabine Schmitz, si proprio lei, miss Nurburgring, si sono aggiunti alla compagnia, come volevano i rumors.

Oltre a questi, ecco che è entrato, a sorpresa, Eddie Jordan, uno che di auto se ne intende, visto che ha dato vita all’omonima scuderia di Formula 1. Inoltre, a chiudere il cerchio ci sono Stig e Rory Reid, uno dei giornalisti che la BBC ha scelto a seguito di un casting iniziato nel 2015.

Adesso, sarà interessante vedere quali saranno i compiti dei diretti interessati, e bisognerà capire come la BBC intenderà modificare il programma alla luce dei tanti addetti ai lavori presenti nel cast. Certo, le cose diventeranno più complicate con tante personalità da gestire, mentre con i tre presentatori precedenti i tempi della trasmissione erano sicuramente più semplici da organizzare.

Cresce così l’attesa tra i telespettatori, perché, alla fine, saranno loro a decretare il successo o l’eventuale flop della serie. Certo, sarà difficile rimpiazzare una personalità forte come quella di Jeremy Clarkson, vera anima del programma, capace di essere così piacevolmente irriverente e folle nello stesso tempo.

Sarà complicato, inoltre, rinunciare alle sfide tra l’istrionico Jeremy, “capitan lento” ed Hammond, così come non sarà semplice per i telespettatori che non sono di nazionalità inglese, comprendere il carisma di Evans, soprattutto con la trasmissione in lingua tradotta, visto che il personaggio in questione è molto conosciuto per lo più in patria. Sarà anche per questo che in Italia ci sarà una versione tricolore di Top Gear?