Dopo l’uscita di scena di Jeremy Clarkson, in seguito ai noti eventi degli ultimi tempi, la trasmissione della BBC per gli appassionati di motori, ovvero Top Gear, è orfana del suo presentatore più carismatico, e, per solidarietà, anche di James May e di Richard Hammond.

I tre comunque, sono sempre sulla breccia e, attualmente, starebbero girando il globo con un loro tour, denominato “Clarkson, Hammond and May Live”, ma che avrebbe dovuto chiamarsi “Top Gear”. Nel frattempo però, il celebre programma televisivo del Regno Unito si appresta ad affrontare la stagione 2016: quella più difficile.

Così, continua il toto-presentatore, ma a quanto pare nessuno pare possedere il carisma di Clarkson e lo stesso appeal nei confronti degli spettatori. Quindi, l’ipotesi è quella di un nuovo presentatore per ogni puntata, un modo come un altro per far decidere direttamente al pubblico e all’audience il sostituto dell’istrionico Jeremy.

Non è esclusa nemmeno l’ipotesi di una partecipazione a gettone dei già citati Hammond e May, anche se appare improbabile che i due si lascino sedurre dalle sirene della BBC dopo quanto è accaduto. D’alta parte, ci sono voci che parlano di un nuovo Show per Clarkson, e non è detto che la formula di Top Gear non possa essere ripresa da un’altra emittente, riproponendo lo storico trio.

Insomma, la vicenda del programma di motori più divertente del pianeta appare ancora di difficile soluzione, ma quel che è certo è che la BBC farà di tutto per non perdere i circa 5 milioni di spettatori che lo show faceva registrare ad ogni messa in onda.

Per cui la partita è ancora aperta, e ci vorranno dei nomi decisamente altisonanti per garantire una presenza scenica importante e quella genuinità, condita con filopatriottismo britannico, in cui Clarkson era maestro.

Non rimane che attendere dunque, e a breve saranno svelati i futuri protagonisti di Top Gear.