Difficilmente il motocross trova spazio sul piccolo schermo al pari di MotoGP e SBK. Anzi, gli appassionati di off-road lamentano sovente la scarsa copertura mediatica. Per cercare di dare visibilità a questo bellissimo sport, qualcuno ha pensato al cinema. E il protagonista non poteva essere che Tony Cairoli, il re del motocross con sette titoli mondiali conquistati (CLICCA QUI PER APPROFONDIMENTI).

A girare il film-documentario sulla vita del campione in carica e sul motocross saranno Nick Janssen e Jean-Paul Maas che già lo scorso anno si sono cimentati con un altro documentario sul motocross dal titolo ‘Living for the Weekend’, una storia che racconta le imprese degli olandesi Jeffrey Herlings e Coldenhoff e dei belgi Clement Desalle, Ken Dicker, Joel Roelants, Jeremy Van Horebeek e Kevin Strijbos.

Il successo ottenuto tra Belgio e Olanda ha convinto i filmmaker a puntare sul numero uno al mondo. Le riprese sono iniziate lunedì 7 aprile, prima della gara di Arco di Trento, e hanno seguito il fuoriclasse di Patti nella sua casa di Roma, sulla pista di Malagrotta e nella dimora di Jill Cox, la fidanzata olandese. Il trailer sarà disponibile a partire dalla metà di luglio e al momento sono previste due versioni, in inglese e olandese, con sottotitoli in italiano ma non è escluso un doppiaggio nella nostra lingua. Molto dipenderà dal successo del progetto.

Le parole di Cairoli, rilasciate tempo fa alla Gazzetta dello Sport, danno il senso di questo progetto: “Avevo visto il primo docu-film girato da Janssen e Maas e ne sono rimasto affascinato. È raro vedere qualcosa di simile sul mondo del motocross, ed è anche un’ottima opportunità per far conoscere il nostro sport al di fuori dei soliti canali”. La trama si concentra sul ragazzino arrivato dalla Sicilia che prova a farsi valere nel mondo del cross. Superando pregidizi e ostacoli, ci metterà ben poco per conquistare il tetto del mondo.

LEGGI ANCHE

IL CALENDARIO COMPETO DEL MONDIALE