Tony Cairoli ha vinto il suo ottavo titolo mondiale in Brasile, nel penultimo Gran Premio della stagione di MXGP. Un successo che il pilota di Patti non ha dubbi a chi dedicare. “Desidero ringraziare tutti quelli che lavorano con me, i miei tifosi per il grande supporto e voglio dedicare questo titolo alla memoria di mio padre Benedetto”. Un messaggio esteso anche a mamma Paola, scomparsa nel 2011 a causa di una malattia: “Un grazie speciale va a voi che tanti anni fà mi avete con tanti sacrifici indirizzato verso questo fantastico sport che ci ha dato moltissime soddisfazioni…sono sicuro che da lassù avete assistito a questo OTTAVO trionfo”. 

Il Mondiale è sembrato l’ennesima passeggiata per il fuoriclasse della KTM ma la strada è stata tutt’altro che in discesa: “Sono felicissimo per questo titolo, è stato un campionato difficile psicologicamente, per via di tutto quello che mi è successo (la scomparsa del padre, ndr), ma per quello che riguarda la pista sono molto soddisfatto della mia stagione; sono andato quasi sempre a podio, portando a casa sempre punti pesanti ed ho guidato bene”.

Gli ultimi problemi persino in Brasile: “Sabato, purtroppo, sono partito male e mentre seguivo un avversario, una pietra ha fatto uscire la lente; da quel momento mi è entrata molta polvere negli occhi ed ho faticato a finire la manche perché vedevo appannato. Domenica mattina le cose sembravano andare meglio, ma già nel finale della prima manche faticavo a vedere bene. Nella seconda frazione sono partito meglio ed ho provato a restare con i primi due, ma gli occhi hanno peggiorato sensibilmente e vedevo appannato. Con il calare della luce poi ho cominciato ad avere problemi seri e non volevo rischiare di farmi male, anche in vista del Gran Premio delle Nazioni (in programma l’ultimo weekend di settembre a Ķegums, in Lettonia, ndr) che resta un obbiettivo fondamentale della mia stagione. Ora andiamo in Messico, dove voglio provare a lottare per la vittoria, per concludere questo campionato in bellezza”.

Per Cairoli è il sesto Mondiale conquistato consecutivo nella classe regina. Numeri da record che meritano di essere approfonditi a parte.

Foto Facebook Tony Cairoli

LEGGI ANCHE

Tony Cairoli, otto volte campione del mondo

Tony Cairoli film: il re del motocross approda sul grande schermo

Motocross Maggiora 2014: splendido successo di Tony Cairoli

Motocross Brasile 2014: show di Cairoli 

Tony Cairoli raggiunge Valentino Rossi