Se Marc Marquez e Sebastian Vettel prenotano il titolo mondiale rispettivamente in MotoGP e il F1, domenica 25 agosto 2013  Tony Cairoli scolpisce ancora una volta il suo nome nella storia. Il pilota di Patti celebra il settimo titolo mondiale nel motocross: a Matterley Basin TC222 ha messo ancora una volta tutti dietro con la KTM. Settimo titolo iridato, il quinto consecutivo in MX1 oltre alle due corone in MX2 (datate 2005 e 2007).

Ha vinto quasi come il suo amico Valentino Rossi in pista, spesso in modo più netto del Dottore. La lista di vittorie sul sito ufficiale del campionato del mondo sono impressionanti. A quattro anni il padre, grande appassionato di moto, lo ha messo su una Italjet 50 da minicross su cui girava per ore nel pistino davanti a casa. A sette anni la sua prima gara nel regionale minicross, con un Lem 50. Alla seconda gara la prima vittoria. Tutto il resto è storia. Di un campione non solo in pista ma soprattuto fuori. Come lo dovrebbero essere tutti i grandi sportivi. Nel corso della settimana lo andremo a conoscere meglio. Se lo merita.

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook