La Ferrari è la squadra maggiormente sotto pressione nel Circus in questo momento perché ha perso la testa della classifica piloti e non ha alcuna speranza di recuperare posizione nella classifica costruttori: il risveglio di Massa è stato troppo tardivo. 

La Ferrari non ha subito la pressione di cui parla Whitmarsh, ma di certo non sta vivendo giorni felici. Deve trovare di nuovo lo spunto giusto, sul versante tecnico, che consenta ad Alonso di primeggiare senza fatica sugli avversari. Insomma, la Rossa, per quel che si vede, è decisamente più lenta della Red Bull.

Ma che ne pensa lo chief designer della Ferrari, di tutta questa storia? Tombazis, intervistato dai giornalisti, rivela quali sono stati i problemi dello staff tecnico di Maranello:

“Abbiamo avuto dei problemi di correlazione in galleria del vento. Il test ci ha aiutato a capire meglio i problemi che abbiamo avuto nelle gare passate. L’obiettivo ora è recuperare in vista del GP d’India.

Ci sono tanti motivi per cui una galleria può non essere perfetta e spesso dà risultati discordanti. L’aerodinamica di una macchina moderna è molto complessa e si basa sull’interazione di piccoli dettagli, dunque è facile sbagliare qualcosa. Ovviamente, la galleria non dà sempre risultati totalmente giusti o completamente sbagliati, solo che alcune misurazioni sono più precise, altre meno. Ecco, noi abbiamo avuto alcuni esempi su componenti che non hanno funzionato, ma questo non vuol dire che sia tutto da buttare.”