La Ferrari è in corsa per il titolo iridato, ma come il Cavallino anche molte altre squadre visto che i piloti saliti sul primo gradino del podio sono tutti diversi. L’ultimo in ordine cronologico, Maldonado, è davvero un exploit inatteso. 

Il gran premio di Monaco, per la Ferrari, sarà decisivo. Diciamo anche che è stato posto una specie di ultimatum a Massa. Il brasiliano dovrà dimostrare di poter fare qualcosa per la squadra, di essere competitivo, di non procedere a rallentatore. In fondo la macchina va meglio ed Alonso lo ha dimostrato.

Montezemolo ha deciso quindi di inviare una bella lettera per motivare il suo staff. Da presidente del Cavallino ha scelto uno strumento un po’ inusuale per dialogare con i suoi. In pratica ha inviato una lettera a Maranello, facendo in modo che fosse consegnata a tutti i collaboratori.

L’appuntamento monegasco è importante perché sul circuito cittadino del principato sarà chiaro quali sono i piloti più in forma. Le migliorie alla Rossa sono state apportate e sono efficaci. Il secondo posto di Alonso a Montmelò ne è la prova.

Adesso però bisogna che tutti tirino fuori il massimo, compreso Massa da cui ci aspettano grandi risultati per il futuro. Montezemolo dice anche di conoscere l’impegno che tutti stanno dimostrando ed è sicuro che da lì occorre partire per conquistare il titolo iridato.