La Tesla Model Y non arriverà a breve, in quanto il suo debutto potrebbe avvenire nel 2019, ma nonostante ciò il futuro crossover compatto è stato parzialmente svelato da un teaser mostrato da Elon Musk ad alcuni azionisti.

A dire il vero, l’immagine non rivela nulla di eclatante sulla linea che il nuovo modello elettrico di Tesla avrà. Il gioco di luci con cui viene mostrata la carrozzeria nasconde infatti buona parte delle forme e delle soluzioni estetiche adottate dai designer ed è impossibile capire perfino il profilo dei gruppi ottici anteriori e il disegno della calandra.

Quel che si evince è però che la Tesla Model Y farà a meno degli specchietti retrovisori esterni, i quali saranno sostituiti con ogni probabilità da un paio di telecamere e da sensori in grado di rilevare la presenza di altre vetture ed ostacoli presenti nei cosiddetti angoli ciechi.

La soluzione non è nuova ed è stata proposta finora in diversi prototipi da salone, salvo poi non arrivare sul mercato a causa delle norme sulla sicurezza che hanno privilegiato la funzionalità dei classici specchietti alle “futuristiche” telecamere.

Tuttavia, l’uso sempre più diffuso della tecnologia e dell’elettronica potrebbero presto cambiare le cose e non è da escludere che entro i prossimi anni, quando il crossover Tesla sarà arrivato sul mercato, l’adozione di sofisticate soluzioni capaci di rimpiazzare i retrovisori esterni possano essere perfettamente legali.

Gli appassionati più curiosi e interessati ai modelli di Palo Alto dovranno però attendere ancora per conoscere i dettagli della Model Y, la cui unica certezza è che non sarà realizzata sulla base della Model 3, come inizialmente ipotizzato, ma beneficerà di una piattaforma completamente nuova destinata ad essere impiegata anche per le future vetture del marchio.