Nissan e La Ciudad del Taxi hanno annunciato il più grande accordo di fornitura per una flotta di taxi elettrici, che vedrà protagoniste 110 Nissan Leaf 30kWh per un servizio taxi a zero emissioni nella città di Madrid. L’accordo, annunciato al Madrid Motor Show e firmato tra Nissan e La Ciudad del Taxi, porterà per la prima volta taxi elettrici nella capitale spagnola, allineando Madrid con altre capitali europee come Amsterdam, che dispone di 100 taxi tra Nissan LEaf ed e-NV200, e Budapest dove circolano 65 LEAF taxi.

Nissan Leaf, che offre fino a 250 km di autonomia con una singola ricarica, è il veicolo elettrico più venduto al mondo con oltre 220mila unità a livello globale: “La Ciudad del Taxi condivide con Nissan lo stesso spirito pionieristico e sono soddisfatto nel vedere che la città di Madrid sia all’avanguardia nella rivoluzione elettrica, grazie a questo storico accordo che permetterà a oltre 100 Nissan LEAF di assicurare un servizio taxi pulito e sostenibile” ha dichiarato Gareth Dunsmore, Direttore Veicoli Elettrici di Nissan Europa.

Gli fa eco Jesús Ramos Fernández, Presidente del La Ciudad del Taxi: “Questa operazione rappresenta per il servizio taxi un nuovo punto di riferimento per la mobilità del futuro. I trasporti a zero emissioni sono destinati a giocare un ruolo fondamentale nel settore e in virtù di questo accordo con Nissan, Madrid farà da apripista per i servizi di mobilità sostenibile”.

Il mercato dei taxi elettrici in Europa è in veloce espansione, con un numero sempre maggiore di operatori che scelgono i benefici della mobilità a zero emissioni. Nissan ha venduto più di 800 veicoli elettrici (Leaf and e-NV200) a tassisti e società di taxi in tutta Europa. Olanda, Regno Unito e Spagna rappresentano i tre mercati più importanti per il settore.

La Regione di Madrid ha dato prova del proprio impegno nell’ambito della mobilità elettrica attraverso un programma di contributi che sarà presentato nel mese di giugno e destinato ad autotrasportatori, tassisti inclusi. Inoltre il Governo Regionale spagnolo ha stanziato 2 milioni di euro per dare impulso al proprio impegno in tema di mobilità 100% elettrica mentre l’amministrazione comunale di Madrid ha confermato di essere pronta a installare infrastrutture di ricarica in tutta la capitale.

In Italia, invece, prosegue l’accordo con URI TAXI 3570. Da settembre 2014 i taxi 100% elettrici Nissan hanno percorso un totale di 150.000 chilometri: l’utilizzo è stato effettuato sia in ambito urbano che extraurbano grazie alla disponibilità di 2 colonnine di ricarica rapida CHAdeMO, una presso la sede della compagnia a Roma e l’altra presso l’Hub 3570 all’Aeroporto di Fiumicino.