La Suzuki ha recentemente reintrodotto nel suo listino una vettura da sempre apprezzata dagli estimatori del Brand giapponese, la Vitara. Decisamente cambiata con il trascorrere del tempo, quest’auto famosa per la sua poliedricità d’utilizzo, è divenuta più glamour per soddisfare le diverse esigenze della clientela odierna.

Non più fuoristrada prestato all’utilizzo quotidiano ed alle digressioni sull’asfalto, la Vitara adesso è un crossover che vanta interessanti combinazioni cromatiche, un abitacolo spazioso ed una certa dinamicità sui percorsi misti.

Nella sua gamma però, mancavano due varianti che adesso possono essere ordinate: si tratta della versione a gasolio con il cambio automatico e della variante a doppia alimentazione benzina/GPL. In questo modo si completa un’offerta decisamente interessante.

La versione diesel che può beneficiare dell’apporto della trasmissione automatica a doppia frizione DCT è la 1.6 DDiS 4WD Allgrip CTV V-Top S&S; si tratta del modello più accessoriato della famiglia Vitara, che adesso è disponibile anche in questa variante con cui affrontare le insidie del traffico risparmiando fatica al piede sinistro.

Il suo propulsore da 120 CV scarica la potenza su tutte e quattro le ruote grazie alla trazione integrale, una componente che ha reso la Suzuki famosa in tutto il mondo. Non mancano i paddle dietro il volante per gestire i cambi marcia anche in maniera manuale.

Insomma, una vettura completa, capace di cavarsela in ogni situazione, che promette consumi nell’ordine dei 4,5 l/100 km e venduta a 28.800 euro.

Votata al risparmio di carburante, la Suzuki Vitara 1.6 VVT GPL si avvale di un impianto griffato BRC, con tutta la sicurezza che questo nome comporta, oltre alla garanzia di 3 anni o 100.000 km. Il prezzo per questo componente che consente di viaggiare a gas, spendendo meno di 60 centesimi di euro a litro, è di 1.700 euro. Un costo che viene assorbito rapidamente quando si coprono grandi percorrenze.