Si annuncia come un nuovo modello capace di espandere il desiderio di avventura: la nuova Suzuki V-Strom 650 XT 2015 nasce a 12 anni di distanza dalla nascita della serie V-Strom. Dal suo esordio nel 2004, la V-Strom 650 è stata il crossover piu venduto nel segmento da 650 a 800 cc dello scorso decennio. Il suo nome è sinonimo di moto da turismo versatile e la domanda non ha riscontrato cali negli ultimi anni. Anzi, il segmento tiene e non sono infrequenti casi di successo. Come quello della sorella maggiore, la V-Strom 1000 ABS venduta in 840 esemplari in Italia nel 2014, che quindi non poteva restare senza seguito.

Suzuki V-Strom 650 XT 2015, bicilindrico più sfruttabile

La nuova Suzuki V-Strom 650 XT 2015 è stata sviluppata con l’intento di offrire il massimo divertimento durante i lunghi viaggi puntando su versatilità, comfort e funzionalità. Rispetto alla V-Strom 650 nella versione standard monta cerchi in lega d’alluminio a raggi, un design più avventuroso e dispone di una gamma di accessori ancora più vasta. Il motore a quattro tempi bicilindrico da 645 cm3, con inclinazione a V a 90 gradi e doppio albero a camme, eroga 69 cavalli e punta a sviluppare un’alta coppia ai regimi medio-bassi assicurando maneggevolezza ma anche prestazioni agli alti regimi (60 Nm a 6400 giri). L’uso del sistema d’iniezione Suzuki Dual Throttle Valve (SDTV), di due candele all’iridio per cilindro, contribuisce a incrementare la coppia ai bassi e medi regimi, caratteristica ammirata anche sulla sorella maggiore (qui i dettagli).

Suzuki V-Strom 650 XT 2015 con il becco Dakar

La Suzuki V-Strom 650 XT 2015 eredita dal modello attuale il telaio a doppia trave in alluminio, rigido e leggero, e il forcellone (lunghezza 598,3 mm).  Le sue forme compatte sono composte da parti verniciate e parti in plastica nera che le conferiscono un aspetto compatto e sportivo. Le impunture rosse e il tessuto in pelle grigio enfatizzano le differenza rispetto al modello standard. Il caratteristico design frontale con il “becco“, visto già sulla V-Strom 1000, sottolinea il legame di Suzuki con la propria tradizione evocando il look originale e avventuroso della DR-Z utilizzata nella Parigi-Dakar del 1988. Un becco ha anche la funzione di convogliare aria fresca al radiatore tramite le prese d’aria e scaricare i getti caldi lontano dalle gambe del guidatore. La moto è stata sviluppata per offrire il massimo comfort anche durante i lunghi viaggi: la forma del serbatoio e l’incavo dove questo si unisce con la sella sono stati assottigliati per offrire una maggiore presa alle ginocchia del pilota e rendergli più agevole l’appoggio dei piedi a terra.

Suzuki V-Strom 650 XT 2015, parabrezza regolabile su 3 livelli

Sostituiti i cerchi in lega di alluminio con cerchi in alluminio a raggi, si è incrementata la capacità di assorbimento delle asperità del terreno alle basse velocità. I nuovi cerchi montano pneumatici tubeless di tipo radiale (da 110/80R19M/C 59H per l’anteriore e 150/70R17M/C 69H per il posteriore) che puntano a un eccellente grip e buona durata. Il parabrezza è regolabile su 3 livelli (4 cm di escursione) con il bordo arretrato di 30 mm rispetto al modello attuale in modo da ridurre la turbolenza prodotta dal vento e fornire una migliore protezione. Nel quadro strumenti è ospitato un display LCD multi-funzione con l’indicatore di temperatura del fondo stradale (accensione sotto i 3°C e spegnimento sopra i 5°C) e l’indicatore della temperatura ambientale che allertano il pilota in caso di possibile presenza di ghiaccio. La sella è collocata a 83,5 centimetri da terra, ma sono disponibili una più alta e una più bassa di due centimetri. Disponibile in tre colori (rosso, bianco e grigio opaco), la Suzuki V-Strom 650 XT 2015 con ABS non disinseribile di serie è già in vendita nei concessionari a 8.590 euro.