Nel 2015 la Suzuki tornerà a gareggiare in MotoGP con una moto inedita che monterà un motore 4 cilindri in linea e sarà guidata da Randy De Puniet e Eugene Laverty con Davide Brivio nelle vesti di team manager (DOPO ESSERE ANDATA A CACCIA DI VALENTINO ROSSI). Lo sviluppo della moto è proseguito per tutto il 2013 con diversi test sui circuiti di tutto il mondo. La XRH-1, ma il nome ufficiale non è ancora stato svelato, stupisce per la sua bellezza e per i tempi fatti registrare (CLICCA QUI PER APPROFONDIMENTI). Difficilmente Suzuki arriverà al livello delle factory Honda e Yamaha, mentre il primo confronto con le CRT è stato ampiamente vinto. L’idea pare essere quella di competere con le nuove moto Open, ossia le MotoGP accessibili di Honda, Yamaha e Ducati.

La casa di Hammamatsu ha deciso di raccontare in una serie di video lo sviluppo della moto in vista della volata del 2014. Il primo video mostra l’inizio della storia della moto, a marzo 2013, con i primi km in Giappone fatti dal collaudatore Nobuatsu Aoki. Nel secondo episodio ci si sposta a Motegi dove anche De Puniet comincia a macinare i primi km con la sua prossima bike. Nel terzo filmato la Suzuki sbarca in Europa, sui tracciati di Barcellona e Aragon, dove viene svelata la livrea e il ritorno ufficiale alle gare. In attesa dell’imminente episodio 4.

Ryuyo, Giappone

Motegi, Giappone

Barcellona, Spagna