Suzuki Baleno è la nuova berlina compatta della casa giapponese disponibile per la prima volta anche in versione ibrida. Debutta nelle concessionarie italiane con l’obiettivo di conquistare spazio nel segmento B: per farlo punta su un nuovo e moderno design, un’abitabilità di livello e l’efficienza delle motorizzazioni.

Suzuki Baleno porta a compimento un progetto totalmente inedito visto che in poco meno di 4 metri di lunghezza, vanta una distanza in tandem (tra un sedile e l’altro) di ben 805 mm e il vano di carico da categoria superiore (355 litri, un record tra le segmento B). Anche la massa in ordine di marcia fa segnare un primato tra le hatchback compatte (940 kg), un risultato ottenibile grazie alla piattaforma di nuova generazione che fa il suo esordio su questa vettura rivedendo radicalmente la configurazione di base del sottoscocca, per ottenere la massima leggerezza (inferiore al 15% rispetto alle piattaforme che sostituisce) e maggiore rigidità mediante l’impiego di acciai a alta resistenza.

In Suzuki ci tengono a sottolineare come la Baleno sia una prima assoluta per cinque motivi: è la prima ibrida della casa giapponese in Europa che viene offerta con il sistema Smart Hybrid SHVS (Smart Hybrid Vehicle che ha richiesto tre anni e mezzo di lavoro , ndr), la prima con il sistema MyDrive che monitora in tempo reale lo stile di guida, la prima progettata in Italia presso il centro stile Suzuki di Torino e la prima Suzuki che ha già venduto oltre 100.000 unità in 5 mesi tanto da far aprire un nuovo stabilimento in India, dove viene attualmente prodotta. Tra un paio di mesi sarà inoltre anche la prima Suzuki equipaggiata con il nuovo tre cilindri turbo Boosterjet 1.0 DITC da 112 cavalli.

Attualmente Suzuki Baleno è disponibile nella motorizzazione benzina 1.2 Dualjet (K12C), un quattro cilindri a doppia iniezione da 90 CV, disponibile anche con il nuovo sistema ibrido. Questa tecnologia impiega un sistema ISG (Integrated Starter Generator) che svolge una triplice funzione: motorino d’avviamento; motore elettrico di assistenza per supportare il motore in fase di accelerazione e ripresa accumulando elettricità attraverso il recupero dell’energia prodotta in frenata; e infine alternatore per caricare sia la batteria tradizionale sia la batteria agli ioni di litio dal peso di 6,2 kg che trova posto sotto al sedile anteriore per non intaccare lo spazio dell’abitacolo o del bagagliaio.

Con il contributo del sistema Start&Stop, Suzuki Baleno ibrida è omologata con consumi pari a 4,0 l/100 km nel ciclo combinato e emissioni di CO₂ di soli 94 g/km, poco meno della versione a benzina che consuma 4,4 l/100 km per 98 g/km di CO₂. Il motore 1.2 DUALJET può essere associato a un cambio manuale a cinque rapporti oppure a un cambio automatico CVT a variazione continua, dotato di Hill Hold Control.

Suzuki Baleno è proposta in tre allestimenti B-EASY, B-COOL e B-TOP, quest’ultima disponibile anche con CVT e sistema ibrido (disponibili rispettivamente a 1.500 e 1.000 euro in più). La versione d’accesso propone di serie le luci diurne DRL a LED integrate nel paraurti, sistema multimediale con lettore CD-MP3 e Bluetooth, climatizzatore manuale, alzacristalli elettrici anteriori e chiusura centralizzata con telecomando. La dotazione di sicurezza prevede i sistemi ESP+TCS, 6 airbag e il sistema Follow Me.

B-Cool aggiunge i cerchi in lega da 16″ bruniti, i fari HID allo Xeno con luci diurne a LED integrate e i fari fendinebbia mentre la versione B-TOP comprende i sistemi di sicurezza attiva come RBS (Radar Brake Support) e ACC (Adaptive Cruise Control), climatizzatore automatico, alzacristalli elettrici posteriori, sistema multimediale con display touch screen da 7″, navigatore, Bluetooth, funzione Mirror Link e Carplay per smartphone e quadro strumenti con nuova tecnologia MyDrive. Di serie anche il bracciolo centrale anteriore in ecopelle, keyless push start system, telecamera posteriore e sedili anteriori riscaldabili (solo per la versione ibrida) mentre esteticamente propone maniglie interne/esterne cromate e indicatori di direzione integrati negli specchi retrovisori.

La nuova Suzuki Baleno in versione B-Easy viene offerta al prezzo di lancio di 10.900 euro fino a fine aprile con un vantaggio cliente fino a 3.000 euro per le altre versioni (12.100 euro per la B-Cool e 13.600 euro per la B-Top).