A Torino, precisamente nell’ultimo weekend del mese di agosto, andrà in scena il festival TOdays 2016, dove l’arte la fa da padrona, a cominciare dalla musica, visto che, per l’occasione, si esibiranno i rappresentanti più significativi della musica indipendente. Il Main Sponsor di una manifestazione così importante è Suzuki, che, con le sue idee innovative, propone vetture intelligenti e di tendenza che esulano dal concetto di auto convenzionale.

In questa seconda edizione di TOdays, che andrà in scena dal 26 al 28 agosto, i più grandi artisti mondiali della produzione musicale indipendente, tra cui spiccano i nomi di M83, del leggendario maestro John Carpenter e dei rivoluzionari The Jesus and Mary Chain, riempiranno di suoni visionari e imprevedibili i palcoscenici dello sPAZIO 211 e della INCET, la ex Industria Nazionale Cavi Elettrici Torino abbandonata dal 1968, che è stata protagonista di un intervento di recupero urbano capace di reinventarne la funzione, pur preservando la testimonianza dell’edilizia industriale di inizio Novecento.

Ma non è tutto, nella notte le mura della INCET ospiteranno concerti e clubbing organizzati in collaborazione con Varvara Festival, mentre di giorno, accanto alla fabbrica, giovani artisti, sperimentatori, produttori, giornalisti e visionari potranno dar sfoggio della loro arte presso la Galleria d’Arte Gagliardi e Domke, esprimendo i loro linguaggi differenti. Oltre tutto, presso il Museo Ettore Fico, ci sarà uno spazio espositivo che nei giorni del TOdays andrà a sottolineare la contaminazione tra la musica e le altre forme d’arte.

In questo contesto, la partecipazione di Suzuki, un marchio che con i suoi prodotti supera i luoghi comuni dell’auto grazie a una storia unica e a un’identità forte e indipendente, è stata inevitabile. Infatti, anche i propri clienti scelgono di distinguersi dall’ordinario e di guidare auto realizzate sulla base di una filosofia progettuale inconfondibile, in cui tecnologia e prestazioni sono al servizio delle persone e della loro libertà di percorrere nuove strade e vivere nuove esperienze.