Il Gran Premio di Formula 1 resta in oriente e dopo la tappa nella città di stato di Singapore, si appresta all’evento di Suzuka. In quella sede, alcuni piloti hanno intenzione di incontrare un delegato della Federazione Automobilistica Internazionale per la questione Hamilton.Hamilton con la sua guida un po’ aggressiva e un po’ spregiudicata sta diventando il caso della Formula 1 in questo finale di stagione. Negli ultimi giorni sotto osservazione c’è un incidente con Felipe Massa.

Un video in circolazione dimostra che dalla scuderia del Cavallino è arrivato l’ordine perentorio per Massa di tallonare Hamilton. A questo punto si pensa anche che stavolta il comportamento antisportivo sia quello del ferrarista.

I replay però parlano chiaro, nonostante il pressing di Massa, Hamilton ci ha messo del suo, non sembra un incidente semplice e per questo tutti i piloti pronti per contendersi la vittoria a Suzuka, vogliono andare in fondo alla storia.

Una delegazione ha chiesto di incontrare il rappresentante della Fia, Charlie Whiting, per illustrare tutti gli errori di Hamilton e fare in modo che siano presi dei provvedimenti particolari per il pilota McLaren. Cosa decida di fare la Fia, però, non è possibile immaginarlo.

Anche perché Hamilton ha dalla sua parte tutta la squadra: è un pilota troppo veloce e le rimostranze sono dettate dall’invidia. Questo è in soldoni quel che pensano a Woking.