Adrian Sutil è il pilota più chiacchierato della Formula 1 in questo momento perchè ha perso la squadra e in più ha dovuto subire un processo per l’aggressione nei confronti di Eric Lux. Sutil, negli ultimi mesi è stato su tutte le prime pagine dei giornali che si occupano di Formula 1 ma non per le prestazioni fatte rilevare in pista ma per il processo che lo ha visto in aula contro Eric Lux, co-proprietario della Lotus.

Per chi non lo sapesse, durante una festa dopo il Gran Premio di Cina, Sutil aveva colpito con un bicchiere di champagne Eric Lux. Subito dopo l’incidente Sutil si era scusato ripetendo più volte di non avere alcuna intenzione di ferire il manager della Lotus.

Il pilota tedesco, però, non ha convinto nessuno con il suo passo indietro ed è arrivato in tribunale dove la vicenda è andata avanti e il giudice ha scelto di condannarlo a 18 mesi di carcere con la pena sospesa e ad una multa di 200 mila euro.

Adrian Sutil fa sapere però che farà ricorso contro la condanna appellandosi al fatto di non voler assolutamente ferire Lux così come dichiarato anche appena dopo l’incidente.

Il manager del pilota, ex Force India, ha ribadito in un’intervista che ritiene la sentenza non giusta.