Questo weekend in pista all’autodromo di Monza c’è anche Diabolik. Il ladro inventato dalle sorelle Giussani sfiderà nel Tempio della Velocità i piloti della Superstars international series a bordo di una Jaguar XF-R, non la mitica E-type del 62 del fumetto,  Il pilota rimarrà rigorosamente anonimo per mantenere intatta l’illusione che a bordo della una ci sia proprio Diabolik.

Il nome del mitico personaggio che nel 2012 ha festeggiato i 50 anni è scolpito sulle fiancate dell’auto, ovviamente nera e dotata di un motore otto cilindri da ben 500 cavalli. Per Mario Gomboli, direttore della Astorina, la casa editrice che pubblica Diabolik da oltre 50 anni, “vederlo dal vivo è un’occasione più unica che rara. Abbiamo 800 episodi alle spalle, lui continua a vincere perché è un personaggio molto vivo”.

Ma secondo William Gruy, uno degli organizzatori della corsa, Diabolik ha serie possibilità di successo: “Questa macchina a Monza ha vinto l’anno scorso e l’interessante iniziativa mi auguro sia un ulteriore boost per la Superstars, una categoria in via di espansione che sta guadagnando sempre più credito. Il misterioso pilota, che rimarrà tale, in pieno stile Diabolik, pure in caso di podio dove salirà mascherato dal casco”.  E nel paddock ci sarà anche l’amata Eva Kant.