La scuderia tedesca BMW sarà gestita dall’Althea, la squadra motociclistica laziale parteciperà al campionato mondiale di Superbike con due giovani piloti. Le nuove S1000R saranno, infatti, guidate da Markus Reiterberger, 21 anni nazionalità tedesca e da Jordi Torres. Lo spagnolo, 24 anni, lo scorso anno era in forza all’Aprilia. A completare il team BMW-Althea ci sarà l’italiano Raffaele De Rosa per la categoria Superstock 1000.

L’azienda tedesca si occuperà direttamente dei motori mentre all’Althea spetterà il compito dello sviluppo con l’aiuto di Michel Fabrizio che sarà il tester della nuova BMW S1000R. A capo di tutto il team c’è Genesio Bevilacqua che avrebbe voluto un pilota ufficiale italiano ma “Althea seguirà alcuni quindicenni nelle serie minori per scoprire un talento pronto per la SBK tra tre-quattro anni”.

L’industriale italiano, Bevilacqua, è riuscito a riportare in una scuderia l’ingegnere olandese Jan Vitteween, leggendario progettista degli anni ’90. Inoltre, Vitteween mette in guardia tutti sul giovane pilota tedesco: “Attenti a Reiterberger, è un talento nato con una sensibilità tecnica che mi ricorda Biaggi e Rossi dei primi tempi”.

L’obiettivo di BMW, fa sapere Bevilacqua, è quello di portare la scuderia tedesca “nelle posizioni di rango”. D’altro canto, continua Bevilacqua, “la BMW S1000RR è una moto validissima”.

L’inizio del Mondiale di SBK è alle porte, la prima tappa è in Australia sul circuito di Phillip Island in programma dal 26 al 28 febbraio. Insomma, manca poco più di un mese al campionato di Superbike e le moto stanno già scaldando i moti per la nuova stagione.