La Sauber aveva ottenuto una grande soddisfazione prima del gran premio di Spa: Perez, nonostante l’interessamento della Ferrari, ha dichiarato di voler restare nella sua squadra attuale. Si mette bene per Massa che così continua a perdere i candidati alla sua monoposto. 

La Sauber convince anche i suoi piloti perché in fondo è un’ottima macchina. Aveva soltanto bisogno di esplodere, di trovare l’assetto tecnico giusto per venire allo scoperto. Sembra che il palcoscenico di Spa sia stato provvidenziale in questo senso.

Le due Sauber sul tracciato delle Ardenne sono state strepitose. Alla fine Kobayashi riesce a partire dalla prima fila proprio alle spalle di Jenson Button che mancava da quelle postazioni dal Gran Premio di Monaco del 2009. Non va male nemmeno Perez che alla fine per una manciata di secondi s’impone su Alonso.

Kobayashi fa gioire i fan e non nasconde la sua soddisfazione:

Sono felicissimo per la squadra, avevamo sensazioni positive già prima di arriva qui, ma penso sia giusto dire che non ci aspettavamo certo una qualifica del genere. Sarò in prima fila domani, è bello, ma questo non ci da punti. Il mio obiettivo è puntare al podio, anche se sono consapevole di avere ancora molta strada da fare.