Il 24 giugno 1910 veniva fondata la A.L.F.A. (Anonima Lombarda Fabbrica Automobili) ovvero l’Alfa Romeo. La costituzione della società è avvenuta a Milano in via Gattamelata, nella zona denominata “Portello” mentre il nome scelto richiama anche la prima lettera dell’alfabeto greco e sembra voler sottolineare l’inizio di un nuovo tipo di attività nelle costruzioni automobilistiche, quello di vetture essenzialmente sportive.

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti ricorda come la società sia stata rilevata da parte di un gruppo di imprenditori lombardi (tra cui il Cavalier Ugo Stella) dalle mani di un imprenditore francese, Alexandre Darracq, che aveva tentato con scarso successo un’avventura industriale in Italia. Sin dai primi passi, l’azienda ha voluto ricordare i suoi legami con la città di origine: da un lato il il serpente (Biscione) visconteo in campo azzurro e la croce rossa in campo bianco dello stendardo comunale di Milano, racchiusi in un cerchio metallico con le scritte Alfa e Milano separate da due nodi sabaudi.

La prima sede è al numero civico 95 della Strada del Portello e nello stesso anno nasce la prima vettura: la 24 HP, progettata da Giuseppe Merosi con un motore a 4 cilindri di 4 litri in grado di raggiungere la velocità di 100 Km/h. L’Alfa Romeo ha partecipato con successo a differenti categorie di competizioni automobilistiche. Nel 1925 vince il primo campionato del mondo di automobilismo della storia, mentre nel 1950 e nel 1951 conquista le prime due edizioni del Mondiale di Formula 1.

Nel 1975 e nel 1977 ottiene nel successo nel campionato del Mondo Sport Prototipi. Nel 1929 Enzo Ferrari fonda, in seno all’Alfa Romeo, l’omonima scuderia, che era a tutti gli effetti il reparto corse della casa del biscione che diventa indipendente nel 1939. L’azienda è appartenuta allo Stato italiano, attraverso l’IRI, dal 1932 al 1986. Da quell’anno fa parte del Gruppo Fiat (ora FCA) e a partire da febbraio 2007 è una divisione di Fiat Group Automobiles denominata Alfa Romeo Automobiles.

photo credit: Chrysler Group via photopin cc

LEGGI ANCHE

Goodwood Festival of Speed 2014: Alfa Romeo presente

Quadrifoglio Verde 2014: ritorna la leggenda Alfa Romeo

Alfa Romeo si stacca da Fiat: il Biscione da solo per rilanciarsi

Alfa Romeo Giulietta Riders: Jorge Lorenzo testimonial