Alla vigilia del primo MotoGP della stagione ci si chiede se Stoner non faccia la fine di Vettel che dato per favorito in virtù del titolo mondiale dell’anno scorso, ha deluso poi parecchio nei primi due gran premi dell’anno. Stoner, dalla sua, ha una fase di test decisamente ottima. Casey Stoner è il favorito perché l’anno scorso ha portato a casa con grande determinazione il titolo iridato ma anche perché si parte da una pista, quella del Qatar che lo ha sempre visto nelle prime posizioni. Se non vince sa comunque di poter fare molto bene.

Per il resto è ancora molto presto e non si può parlare di pronostici. E’ di questa idea Livio Suppo, direttore marketing della Honda che guarda a Stoner con stima e fiducia ma è preoccupato anche dalle prestazioni della Yamaha. La squadra giapponese era già forte e veloce l’anno scorso.

Lorenzo ha insidiato il primato dell’australiano più di una volta ma quest’anno, la Yamaha può contare anche sull’esperienza di Andrea Dovizioso che alla fine dello scorso campionato ha cambiato casacca. In pratica, fermo restando le prestazioni della moto, la Yamaha preoccupa per l’ampliamento del parco piloti.

Suppo parla anche di Pedrosa che ha commesso un errore riguarda la compravendita di patenti nautiche, ha chiesto scusa e comunque non sarà condizionato da questo piccolo episodio in pista. O almeno così si spera. Ci si augura poi che la Ducati torni ad essere tra le migliori.