Era nell’aria da tempo ma si pensava fosse tutta una bufala, un’incomprensione. Invece (purtroppo) è tutto vero. Casey Stoner abbandonerà la MotoGP (e il mondo delle corse) a fine stagione. A dirlo è stato lo stesso campione australiano ieri durante una conferenza stampa a Le Mans, cui è seguito un tweet della Honda HRCCasey ha appena annunciato che il 2012 sarà il suo ultimo anno nel Campionato del Mondo di MotoGP. Speriamo abbia un anno fantastico.”

Ma, cosa c’è dietro? Come mai un pilota forte come Stoner decide di ritirarsi ad appena 27 anni, quando potrebbe continuare ancora per un bel po’ di stagioni? La risposta lascia un po’ spiazzati “”Sono due anni che pensavo a questa cosa. Ne ho parlato a lungo con la mia famiglia e alla fine ho preso la decisione di ritirarmi alla fine del 2012. Nel 2013 non correrò più. Ci sono molte cose di quest’ambiente e di questa vita che non erano compatibili con me e non mi piacevano. Ho passato molti momenti bellissimi e indimenticabili però questa è la mia decisione.” Le parole sono dette con voce lievemente tremolante, segno che per Casey non deve essere stato per nulla facile prendere questa decisione. Ma alla fine è stata presa.

Stoner ha continuato “Dicono che uno rallenta quando si sposa, ma nel primo anno di matrimonio ho vinto il mio primo titolo. Quando ho scoperto che sarei diventato padre, ho vinto il mio secondo titolo. Non credo che tutto questo incida sulla tua velocità. Adesso però non ho più la passione, a questo punto è meglio che mi fermi. Sarebbe bello poter dire ‘vado avanti per un’altra stagione’, ma quando arriverebbe poi il momento per dire stop? Meglio fermarsi ora. Tante cose mi hanno deluso, anche molte cose che ho amato. Purtroppo, nella gestione del Campionato si è andati nella direzione sbagliata: per questo, non andrò avanti.”

Che non senta più come casa sua il paddock (e che forse non l’abbia mai sentito) è chiaro, il perché un po’ meno. Ciò non cambia il fatto che dal prossimo anno perderemo un grandissimo pilota. Lo sanno anche i suoi avversari che, appena appresa la notizia, hanno commentato dicendosi tutti dispiaciti. Uno dei primi è stato Valentino Rossi (che in passato con Stoner ha avuto piccoli screzi) che ha detto “Non è per niente una buona notizia. Perdiamo un grande pilota e un grande rivale. E’ però una decisione sua, intima, e come tale va rispettata.” Il Dottore ha poi aggiunto quanto già detto qualche giorno fa “Io continuerò a correre sia nel 2013 che nel 2014″.
E chissà che proprio Rossi non possa essere il sostituto ideale di Stoner, tornado in sella a quella Honda che l’ha visto vincere i primi titoli in 500/MotoGP.