Da più punti di vista il pilota della Lotus Grosjean è considerato uno dei migliori talenti della Formula 1 di oggi. E’ giovane e dall’inizio della stagione ha saputo anche portare a casa qualche buon risultato salendo sul podio. Adesso ha trovato anche un valido aiuto. 

Il pilota della Lotus Grosjean, per un problema tecnico, ha dovuto sostituire un pezzo della sua monoposto e questa modifica ne ha determinato una penalizzazione durante la prossima gara.

Ad Hockenheim, quindi, Grosjean partirà dalle retrovie, ma questo non toglie che possa meritare il titolo di miglior debuttante dell’anno. Chissà che un riconoscimento non arrivi al più presto. In fondo nella classifica iridata è in settima posizione ed è il miglior piazzamento negli ultimi due anni.

La E20 che guida è nata molto bene, a parte gli incidenti di percorso, si può dire che sia una delle vetture più promettenti in circolazione. Adesso Grosjean ha trovato anche un guru, un mentore, una persona disponibile ad aiutarlo per migliorarsi nel settore.

L’irruenza del giovane francese, infatti, va disciplinata e per questo si è offerto volontario per la formazione di Grosjean, Jackie Stewart, tre volte campione del Mondo. Una voce rassicurante ed autorevole che potrebbe fare la fortuna del pilota e del suo team.