A Marina Bay è successo di tutto. Vettel ha vinto ed ora gli basta di avere un solo punto in più rispetto a Button nella prossima gara per essere incoronato re del mondiale di Formula 1.

Ma il circuito notturno ha visto protagonista anche Hamilton che ha toccato Massa.

Il contatto tra il pilota McLaren e lo sfortunato pilota brasiliano della Ferrari ha fatto discutere molto.

I commissari hanno analizzato più volte l’impatto e poi hanno inferto una penalità ad Hamilton.

Fino a qualche giorno prima la sua squadra ne aveva esaltato le doti al volante. Forse è un po’ aggressivo ma è veloce e manda in tilt gli avversari.

Diversamente, i media inglesi hanno condannato la sua condotta. In particolare hanno messo sotto la lente d’ingrandimento il diverbio post gara ingaggiato da Hamilton con Massa.

Il ferrarista l’ha affrontato nel paddock accusando Hamilton di avergli compromesso la gara.

I giornali inglesi si schierano dalla parte del brasiliano, come lui credono che Hamilton si senta Superman e non ascolti nessuno.

Più forti le parole del Daily Express che parla di un Hamilton senza cervello.

Qualcun altro come il Telegraph Sport arriva ad interpretazioni psicologiche attribuendo il carattere di Hamilton jr all’insegnamento che gli ha trasmesso il padre che è anche il suo manager.