SsangYong Tivoli è il nuovo crossover di segmento B basato sulla filosofia progettuale della casa coreana che punta alla realizzazione di veicoli “eccellenti, robusti, speciali”. E’ il primo modello a vedere la luce dopo la fusione di SsangYong e Mahindra&Mahindra. Frutto di 42 mesi di sviluppo e di un investimento pari a 350 miliardi di won coreani (280 milioni di euro), SsangYong Tivoli punta su un nuovo design e sull’affidabilità ma anche sulla sicurezza, la spaziosità degli interni e praticità, oltre che per la disponibilità – inedita – della trazione integrale.

Sviluppato nel corso degli ultimi tre anni e proposto come una serie di cinque concept car XIV esposte in quattro recenti saloni dell’auto internazionali, SsangYong Tivoli presenta un look urbano dal profilo contemporaneo, che incarna l’energia del linguaggio stilistico di “Nature-born 3 Motion”’: ritmico, dinamico ed elegante. Il profilo dinamico di SsangYong Tivoli scorre lungo la fiancata incorporando il muscoloso parafango posteriore, un accento grintoso evidenziato dai cerchi in lega da 16” o 18”. Gli interni appaiono con un look elegante e contemporaneo mentre il generoso spazio bagagli arriva a offrire 423 litri di capacità e la seconda fila di sedili è completamente abbattibile per aumentare ulteriormente la capacità di carico fino a 1115 litri. SsangYong Tivoli offre la scelta fra otto colori e cinque varianti cromatiche con carrozzeria e tetto a due toni. Per gli interni si può scegliere fra beige o nero, entrambi declinabili in tessuto, tessuto deluxe o pelle. Disponibili anche gli interni in rosso, con un look sportivo.

Tra le motorizzazioni, il nuovo motore benzina e-XGi160 eroga fino a 128 CV/6.000 giri/min di potenza con una coppia massima di 160 Nm/4.600 giri/min mentre l’unità diesel e-XDi160 produce 115 CV/3.400~4.000 giri/min di potenza e 300 Nm/1.500~2.500 giri/min di coppia per prestazioni potenti e sportive. Entrambi i propulsori possono essere abbinati, a scelta, al cambio manuale o automatico AISIN, con sistema Quick Shift Control e rapporti al cambio ottimizzati, e alla trazione a due o quattro ruote motrici. La trasmissione è disponibile in versione manuale e automatica a 6 rapporti AISIN. Con le quattro ruote motrici SsangYong Tivoli vanta una vocazione off-road grazie a un’altezza da terra di 167 mm, un angolo di attacco di 20,5 gradi, un angolo di uscita di 28 gradi e un angolo di dosso di 18,7 gradi.

La sicurezza dei passeggeri è stata una delle priorità nella progettazione del veicolo e SsangYong Tivoli offre fino a sette airbag: guidatore e passeggero anteriore, laterali e a tendina, e anche ginocchia lato guida. C’è poi il programma ESP (Electronic Stability Program) multifunzione, il sistema di protezione attiva antiribaltamento (Active Rollover Protection), i dispositivi di assistenza alla frenata e alle partenze in salita (Brake Assist e Hill Start Assist) e quello di segnalazione delle frenate di emergenza ESS (Emergency Stop Signal), oltre al sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici e il segnalatore che ricorda ai passeggeri di tutti e cinque i posti di allacciare le cinture di sicurezza.

SsangYong Tivoli, lanciato lo scorso gennaio in Corea, ha venduto oltre 2.600 unità al mese. La vettura ha fatto il suo debutto internazionale al Salone di Ginevra lo scorso marzo, e SsangYong Tivoli con motorizzazione benzina sarà in vendita in Europa e nel resto del mondo a partire da giugno. La produzione della variante diesel e 4 ruote motrici partirà da luglio e sarà in vendita nel mese di settembre dove cercherà di farsi largo in un mercato, quello dei crossover, che in Europa raggiunge quota 20%. In Italia sarà disponibile anche una versione bi-fuel benzina e GPL. I prezzi vanno dai 15.950 euro di Start Tivoli ai 19.550 euro di Go Tivoli, già ricca di contenuti, sino ai 28.350 euro di Be Hot Visual Tivoli Auto AWD, la versione più completa della gamma.