Tony Cairoli in Inghilterra si è matematicamente laureato campione del mondo. Per la stima volta. Il televideo non gli ha dedicato nemmeno una pagina. I quotidiani e soprattutto i siti internet, invece, lo hanno celebrato a dovere. Ora per il pilota di Patti (foto sito ufficiale) arriva la meritata copertina del magazine Sportweek: il prestigioso magazine della Gazzetta dello Sport, in uscita Sabato 31 Agosto, ha dedicato uno splendido servizio a Tony con una lunga intervista.

Gli ingredienti per superare gi avversari non cambiano: “Sacrificio per questo sport duro, la motivazione e la convinzione di essere uno dei migliori (serve per stare davanti). E la voglia di andare in moto. E ogni anno la ricetta migliora con l’esperienza”. Il primo titolo era stato il coronamento di un sogno da bambino, questo “è stato l’anno migliore, della maturità. Un trionfo quasi facile, merito di una grande costanza”. Il re del motocross ha conquistato il settimo iride eguagliando diversi record tra cui quello di titoli consecutivi di Valentino Rossi

A proposito di record, Stefan Everts detiene il primato di mondiali (10) nella specialità e ora sente il fiato sul collo di TC222. Ma l’ex campionissimo, manager ufficiale della KTM, ha un rapporto speciale con Tony e alle feste iridate è lui a mettere la musica. Anche se nel caso in cui il pilota siciliano dovesse arrivare in doppia cifra: “Chissà che musica metterebbe la rovinerebbe di sicuro!” (scherza, ndr). 

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

tonyCairoli