Importante riconoscimento per Giacomo Agostini (foto by InfoPhoto) che ha ricevuto oggi a Milano il premio ‘Sport stile di vita‘, alla prima edizione assoluta. Queste le motivazioni per la scelta del 15 volte campione del mondo (titoli in 3 classi diverse: 250, 350 e 500cc): “Simbolo del motociclismo italiano nel mondo e leggenda dello sport. Una vita in carena che ha cambiato per sempre il mondo dei motori e segnato l’inizio di una nuova era”.  

L’assessore regionale allo Sport e Giovani Filippo Grassia ha voluto dare “un riconoscimento a tutti coloro che nella nostra regione hanno impreziosito le pagine dello sport non solo con i risultati, ma anche con un comportamento che oggi va posto ad esempio delle giovani generazioni”.  Il riconoscimento è andato ad atleti, dirigenti o semplici appassionati, che hanno fatto della pratica sportiva un autentico stile di vita, spendendosi per trasmettere agli altri la stessa passione e il grande amore che li hanno sostenuti nell’affrontare i sacrifici, le fatiche e le sconfitte indispensabili per vincere sul campo e nella vita.

Tra i premiati, figure di spicco dello sport italiano come l’ex ciclista Sante Gaiardoni, l’ex sciatrice Paola Magoni, Sandro Mazzola, oltre a uno storico pilastro della pallacanestro meneghina e azzurra, Sandro Gamba.

Di seguito l’elenco dei premiati:

Giacomo Agostini, motociclismo

Antonella Gilardelli, tennis (presidentessa Junior tennis Milano).

Paola Magoni, sci (campionessa olimpionica sci slalom speciale).

Carola Mangiarotti, scherma (direttrice Circolo della Spada Mangiarotti).

Bruno Cattaneo, volley (vice presidente Fipav).

Marco Civoli (premiato insieme a Sandro Mazzola).

Sandro Mazzola, calcio (premiato insieme a Marco Civoli).

Luigi Colombo, medico sportivo.

Lorenzo D’Alberto, sci nautico (miglior giovane atleta universitario italiano negli Usa).

Sante Gaiardoni, ciclismo.

Sandro Gamba, basket (ha ritirato il premio Flavio Suardi)

Gianmario Missaglia, dirigente, presidente Uisp (premiato alla memoria).

Giuseppe Zaccheria, dirigente, (ideatore Premio Gianni Brera).

Giuseppe Fasano (impegno sociale con i ragazzi) per “La tenacia, la forza d’animo e l’amore con cui ha dedicato la sua vita ai ragazzi disagiati, spendendosi perché potessero vivere la propria giovinezza come meritavano e impegnandosi per trasmettere loro i valori positivi propri dello sport”. Scusate, ma se lo merita più di tutti e non è difficile capirne il perchè. Il mio primo e unico presidente. Grazie!