A metà gara al comando c’era già Vettel, ma il cambio di gomme per il pilota tedesco che aveva finito il set di morbide, ha fatto illudere la Ferrari di Alonso, determinato a salire sul podio.

Il Gran Premio di Spa ha riservato invece una sorpresa dopo l’altra. Scopriamo cos’è successo dal 23esimo al 44esimo giro. Tutto inizia con la rimonta di Button che dopo l’incidente di Hamilton non ci sta a far sfigurare la McLaren. Con un sorpasso su Sutil guadagna la sesta posizione al 23esimo giro.

Prima del rettilineo d’arrivo Button supera anche Massa mentre Vettel è costretto a tornare ai box. Button ha davanti a sé Rosberg, lo attacca e supera anche lui.

Al 28esimo giro c’è sempre Vettel al comando, seguito da Alonso, Webber e Button. Il ferrarista si ferma ai box per montare le gomme medie. Pit stop anche per Vettel che rientra dietro Button che va ai box al 32esimo giro.

Dopo sei giri Webber insidia la seconda posizione di Alonso e ambisce a salire sul gradino più alto del podio visto che Vettel è primo ad una manciata di secondi.

Webber supera Alonso e si porta a -7 secondi dal campione tedesco. Al 42esimo giro, anche Button va all’attacco e supera Alonso.

Per il Cavallino soltanto una quarta posizione, seguito dalla Mercedes di Shumi, autore di una gara da antologia.