La Mercedes, rispetto alle altre squadre della Formula 1, ha sofferto parecchio quest’anno la gestione delle gomme. Lo ha detto anche Schumacher, profondamente irritato dall’atteggiamento di Hembery. Ma da cosa dipende questo “attrito”?

La Mercedes, all’inizio dell’anno, era considerata una delle squadre più competitive del Circus soprattutto prima che iniziassero le competizioni. Una volta partite le gare, invece, la squadra di Stoccarda ha dimostrato tutte le sue lacune.

In particolare è stata notate la pessima gestione degli pneumatici che ha determinato il litigio tra Schumacher e il capo della Pirelli. Il declino della Mercedes legato alla cattiva tolleranza degli pneumatici, è stato notato anche da Lewis Hamilton che adesso teme soltanto la Lotus, la Red Bull e la Ferrari.

Questo perché la Mercedes e le vetture motorizzate Mercedes non riescono ancora a gestire il degrado gomme che sulle monoposto “di Stoccarda” è più intenso che nelle altre squadre. Adesso Auto Motor und Sport, spiega che l’origine di questo problema è da trovare nel propulsore Mercedes.

Lo ha detto anche Ross Brawn:

“Le caratteristiche del motore hanno una grande influenza sul degrado delle gomme”.

Visto che comunque il problema è stato individuato, è plausibile che a partire dall’appuntamento di SPA qualcosa cambi. L’anno scorso, in Belgio, Schumacher festeggiava i 20 anni in F1 con il podio.