La Smart era un’azienda e il suo nome originale era Smart Gmbh. Questa piccola casa automobilistica fa parte del gruppo Daimler AG che possiede anche il marchio Mercedes-Benz.

Il breve excursus aziendale in apertura è utile per comprendere a pieno le specificità tecniche di una macchina di appena due metri e mezzo di lunghezza.

La Smart, però, dopo l’ingresso in un mercato automobilistico scettico, ha conquistato numerosi fan ed ora è impegnata nel rispetto delle loro attese.

Per questo, in una società sempre più dinamica e veloce, propone la smart Nightorange, un’edizione limitata che punta a donare un pizzico in più di sportività a questa “piccola” vettura.

Il mix cromatico tra arancione e nero non è l’unico spunto per i cultori delle perle automobilistiche.

D’interessante c’è anche la proposta della versione coupé con il motore a benzina da 52 KW (71CV) che adotta la tecnologia micro Hybride Drive.

Il contrasto tra gli elementi, forse è proprio questo l’elemento chiave, che come un filo rosso unisce l’aspetto esterno della smart Nightorange con l’aspetto interno.

Gli esterni colpiscono per i cerchi in lega, per i gusci degli specchi retrovisori neri e il nero lucente della cellula tridion su sfondo arancione.

Gli interni, per lo stesso filo conduttore, riproducono le tinte esterne e rappresentano la crasi perfette tra sportività e tecnologia.