La nuova tendenza del mercato dell’auto è la vendita online, ma se alcuni costruttori, come Toyota, hanno aperto l’avvio all’acquisto in rete con la Aygo Amazon Edition, ed altri come Ford, hanno utilizzato il web per aprire le ordinazioni di una serie limitata della Mustang al momento del lancio, la Smart compie un passo avanti e crea un sito in cui si può scegliere ed acquistare senza problemi la city car teutonica.

Il processo è semplice, basta andare sul sito SmartForStore.it, scegliere la vettura più adatta alle proprie esigenze e, infine, vedersela recapitare a casa come fosse un oggetto qualsiasi. Certo, il cliente della generazione 2.0 non rimarrà da solo durante la scelta, infatti potrà contare su un personal shopper che, in diretta streaming, potrà illustrargli tutte le caratteristiche della vettura.

In pratica, il concessionario si trasferisce sul web, o meglio, il consulente alle vendite arriva ad assistere il cliente solamente quando richiesto, e senza che quest’ultimo sia costretto ad uscire da casa. Si tratta di una vera e propria rivoluzione, infatti, è l’acquirente il vero artefice della trattativa, perché può persino scegliere con quale personal shopper, tra quelli presenti nelle 47 sedi Smart dislocate in Italia, interagire.

Quindi, per prenotare un test drive, oppure per comprendere tutte le pratiche per la rottamazione della vecchia auto, basterà porsi davanti al monitor del pc, muovendo appena qualche dito.

Una volta perfezionato l’acquisto, a 5 giorni dalla vendita, i documenti arriveranno a domicilio per essere firmati, mentre dopo 10 giorni, il cliente riceverà le foto della vettura in fase di produzione. Trascorreranno altri 2 o 3 giorni e arriverà il portachiavi esclusivo, mentre intorno al 15esimo giorno dall’ordine, l’acquirente riceverà le foto dell’auto quasi finita e, dopo 20 giorni, un modellino in scala ridotta a cui si aggiungerà, dopo altri 2 giorni, il modello di colui che ha acquistato l’auto elaborato in base alla sua foto. Quindi, il 26esimo giorno arriverà la targa e, un mese dopo, la Smart vera e propria. Insomma, un vero e proprio percorso che ha, tra le altre chicche, un video di ringraziamento ad opera di Cristina Chiabotto, testimonial di questo ambizioso progetto.