Il marchio boemo, lancia la sua personale sfida nel segmento delle berline compatte cinque porte, con la nuova Skoda Scala. Si tratta di una vettura che combina un nuovo linguaggio estetico a un elevato grado di funzionalità e a soluzioni di connettività di primo piano. Skoda Scala riprende le linee anticipate dal concept Vision RS e sarà lanciata sui mercati internazionali nella prima metà del 2019. A disposizione avrà cinque motorizzazioni: tre benzina TSI 1.0 o 1.5 litri di cilindrata oltre a un 1.6 TDI con una gamma di potenza che spazia da 95 a 150 CV (da 70 a 110 kW). Nel corso del 2019 verrà introdotto il 1.0 G-TEC 90 CV (66 kW), alimentato con il metano ecologico (gas naturale). I cinque motori turbo parchi nei consumi soddisfano, naturalmente, la norma sui gas di scarico Euro 6d-TEMP. In. Ovviamente non mancheranno all’appello soluzioni capaci di offrire un elevato livello di sicurezza attiva e passiva, tecnologia LED per i gruppi ottici anteriori e posteriori, un ampio spazio per passeggeri e bagagli e, come da tradizione, svariate soluzioni di praticità.

Bernhard Maier, CEO Škoda, ha così parlato di questo modello: “Con Scala iniziamo un nuovo capitolo nell’offerta Skoda nel segmento di riferimento. È un’auto completamente inedita che stabilisce nuovi punti di riferimento in fatto di tecnologia, sicurezza e design. SCALA incarna perfettamente il tipico “smart understatement” Škoda e siamo convinti che abbia la possibilità di ridefinire la presenza Škoda sul mercato tra le compatte di segmento C”.

Partendo da una base di eccellente connettività con allestimenti e materiali di qualità, la vettura incarna alla perfezione i canoni tipici del Marchio, riassunti al meglio nell’espressione “smart understatement”. Scala punta, dunque, a coinvolgere anche a un target più giovane, una generazione fresca, sempre online e attenta al design, ma in grado di apprezzare anche i generosi rapporti di spazio di cui Skoda si fa vanto, come il bagagliaio ai vertici del segmento e l’interessante rapporto qualità/prezzo.