Il mercato dei SUV è in continua espansione, così ogni marchio automobilistico è costretto ad ampliare la propria gamma a ruote alte per rimanere al passo con i tempi ed avere un modello per ogni segmento.

In particolare, le ultime tendenze, premiano i SUV compatti, quindi i costruttori devono attrezzarsi per competere con le varie Jeep Renegande, Fiat 500 X, Ford EcoSport, Nissan Juke, Renault Captur e Peugeot 2008, tanto per citarne alcune.

Skoda, in particolare, ha deciso di correre ai ripari, affiancando alla Yeti una vettura a ruote alte dalle dimensioni più contenute, chiaramente derivata dalla Fabia, e che monterà il pianale MQB nella variante a passo corto.

Molto importante sarà il design, che avrà, tra i suoi punti di forza, la calandra Skoda di ultima generazione, i passaruota squadrati e le protezioni che andranno a caratterizzare la parte bassa della vettura. Inoltre, non mancherà un’altezza da terra accentuata rispetto alla Fabia, nei confronti della quale il nuovo SUV guadagnerà anche 7 centimetri in lunghezza.

Interessante il fatto che, nonostante il mercato richieda quasi esclusivamente vetture a ruote alte a trazione anteriore, o 4×2, la Skoda offrirà anche la versione integrale del suo nuovo SUV di segmento B. Una scelta che potrebbe spostare l’ago delle preferenza degli automobilisti più esigenti verso il nuovo modello ceco.

Chiaramente, per chi non volesse il cambio manuale, ci sarà anche la rinomata trasmissione DSG a doppia frizione di origine Volkswagen, per dimenticarsi di utilizzare il piede sinistro e rendere l’auto ancora più confortevole.

Per il momento non si è parlato di prezzi, che per forza di cose, dovranno essere allineati a quelli della concorrenza, ma è stato fissato l’anno del debutto, che avverrà nel 2017. Quindi ci vorranno ancora altri 365 giorni, a partire da gennaio, prima che la nuova Skoda faccia il suo debutto, ma è chiaro che nel frattempo verranno diffuse immagini o teaser che ne anticiperanno le forme definitive.