Come abbiamo già affrontato in diversi articoli (cliccate qui, per leggerne uno), per il conseguimento della patente B è necessario superare un esame, che consiste in una prima prova teorica ed in una successiva prova pratica.

Se il test pratico viene affrontato secondo le direttive di un esaminatore, ecco che il test teorico precedente ha subito, nel dicembre 2013, delle variazioni a livello nazionale.

Vediamo, dunque, in cosa consiste questo esame teorico:

un quiz con 40 domande, per ciascuna delle quali è necessario rispondere con Vero o Falso.

Ogni scheda viene estratta da un archivio, che è stato suddiviso in 25 argomenti diversi.

Con quanti errori l’aspirante automobilista verrà bocciato, essendo, così, costretto a ripetere nuovamente la prova? Per superare la prova non devono essere commessi più di 4 errori.

Rispetto alla tipologia di test varata nel 2011, le ultime novità di Dicembre introducono all’incirca 800 nuove domande e, in più, sono state corrette e modificate parecchie di quelle vecchie. Una serie di cambiamenti, dunque, che mirano a tenere costantemente aggiornati questi quiz, impedendo la ripetizione pedissequa delle stesse domande.

Per visionare e provare un esempio di scheda d’esame ministeriale (cliccate qui) provate, quindi, queste simulazioni:

  • Per testare i quiz ufficiali, www.mininterno.net: Cliccate qui 
  • Su patentati.it troverete oltre 600 possibili schede d’esame, tra tutti quelli che possono capitare all’esame: Cliccate qui 
  • Su Autoquiz.it ci sono tantissimi quiz ministeriali, anche senza registrazione: Cliccate qui
  • Sul sito quizpatenteonline.it si possono sfruttare già i nuovi test appena aggiornati: Cliccate qui