Dal 3 al 5 luglio, la Silvretta sul Montafon – una delle strade panoramiche più belle delle Alpi – ha fatto da scenario al leggendario Silvretta Rally che ha visto la partecipazione di circa 150 auto d’epoca e 30 vetture a zero emissioni locali. Mentre il Silvretta E-Auto Rally 2014 si corre per la quinta volta, il Silvretta Classic Rally è già arrivato alla 17esima edizione, tuttavia i 362 chilometri con salite oltre i 2.000 metri non si trasformano in un circuito di gara. Durante la tre giorni nella zona montuosa del Vorarlberg, i piloti devono dimostrare le loro abilità tenendo in particolare considerazione la stabilità e l’affidabilità.

Alla manifestazione ha preso parte per la prima volta la nuova arrivata nella famiglia di auto elettriche Mercedes-Benz, la Classe B Electric Drive che ha fatto il suo debutto poco prima del lancio ufficiale sul mercato statunitense previsto per metà luglio (in Europa a partire dalla fine dell’anno). Con un’autonomia di 200 km, potenza massima di 132 kW e coppia di 340 Nm, è in grado di affrontare con maestria anche i tornanti delle strade alpine.

In testa alle auto elettriche, due Classe B F-CELL hanno aperto la strada con il numero ‘01’ con la flotta Daimler la più numerosa in gara. Presenti, infatti, anche la Mercedes-Benz SLS AMG Coupé Electric Drive, l’auto elettrica più veloce al mondo, e la Smart fortwo electric drive. Mercedes-Benz Classic ha inoltre riproposto la leggendaria C 111, l’affascinante concept car che ha gareggiato in una versione unica con motore V8. Per festeggiare i 120 anni della Stella nel motorsport, al Silvretta Classic Rally di Montafon erano presenti anche la 450 SLC Rally del 1978 (guidata da Karl Wendlinger, ambasciatore del Marchio) e la 300 SL Roadster (W 198).

LEGGI ANCHE

Wave auto elettriche: Daimler punta al Guinness dei Primati

Nuova Mercedes CLS: innovazione e nuovo cambio

Mercedes ’Prezzo unico’ 2014: iniziativa per la manutenzione

Valore residuo auto: Mercedes-Benz è il marchio più stabile nel tempo