L’ottavo titolo costruttori di Peugeot Italia nel CIR porta anche la firma del Peugeot Rally Junior Team di Stefano Albertini e Silvia Mazzetti. Due ritiri hanno consegnato il CIR Junior nelle mani del privato Giacomo Scattolon ma alla loro prima stagione da ufficiali con la casa del Leone, i due hanno ottenuto ottimi riscontri con la Peugeot 208 R2. In occasione della premiazione stagionale di Peugeot Italia, abbiamo scambiato due parole con Silvia Mazzetti (QUI LA NOSTRA INTERVISTA A STEFANO ALBERTINI). La navigatrice valcuviana, classe 1987, 26 anni, debutta nei rally nel 2005 proprio a fianco del padre (nel Rally Valli Ossolane). Nel 2009 partecipa al Peugeot Competition che vince nel 2011 (su 207 R3T) e nel 2013 con la 208 R2. Lo scorso anno si presenta al WRC di Montecarlo dove ottiene un 22esimo posto assoluto e la vittoria tra le 208 R2 al fianco di Gabriele Cogni. Risultato che le vale la promozione al team ufficiale di Peugeot Italia.

- Silvia, tracciamo un bilancio del campionato. Secondo posto nel CIR Junior alla prima grande esperienza.
Mi ritengo soddisfatta da questa stagione. Anche se non abbiamo raggiunto il nostro obiettivo (il CIR Junior, ndr), ho realizzato il mio sogno, questa esperienza mi ha permesso di migliorarmi come navigatrice, inoltre mi ha regalato delle emozioni che porterò per sempre nel mio cuore.

- Quando tutto ha girato per il verso giusto tu e Stefano avete lasciato le briciole agli avversari. E il vostro contributo all’ottavo titolo di Peugeot è stato consistente…
Di questo ne sono particolarmente fiera, saper di aver contribuito alla vittoria del titolo costruttori è un cosa che mi dà orgoglio, abbiamo portato punti sia con la 208R2 che con la 207 Super 2000 una vettura con la quale non avevo mai corso e che Peugeot ha deciso di farci usare in due gare extra rispetto al programma iniziale (Rally di Sardegna e Mille Miglia, ndr)

- E’ più il rammarico per il mancato titolo piloti o pensi che questo ti spronerà a fare ancora meglio in futuro?
Senza ombra di dubbio il rammarico c’è, ma voglio guardare le cose in modo positivo, l’esperienza che abbiamo fatto quest’anno è stata tantissima, credo che abbiamo dimostrato il nostro potenziale e sono convinta che l’aver affrontato un campionato difficile e in salita come questo ci abbia spronato a lottare sempre a denti stretti tirando fuori il lato migliore di noi.

- Come ti sei trovata ad affrontare una stagione con Stefano?
Mi sono trovata molto bene con lui, Stefano è un gran pilota ed una persona fantastica. Se sono cresciuta lo devo tanto a lui che ha saputo trasmettermi tutta la sua esperienza. Insieme km dopo km siamo migliorati come equipaggio.

- Qual è stata la cosa che hai apprezzato maggiormente di un team come Peugeot Italia?
Peugeot Italia e Racing Lions in tutto l’anno ci hanno trasmesso professionalità, serietà ma anche a sorpresa un clima decisamente familiare. Un sorriso o un abbraccio c’è stato sempre ad ogni gara, siamo una squadra, tutti sullo stesso piano, si è lavorato e si è collaborato per lo stesso obiettivo. Tutto quello che c’è stato, le vittorie e le sfortune hanno reso questo anno unico e indimenticabile.

- Cosa speri che ti riserverà la prossima stagione?
Nel 2015 spero di poter far tesoro dell’esperienza fatta quest’anno mettendola in pratica con dei nuovi obiettivi, vivo di adrenalina che solo una macchina da corsa è capace di darti, quando ho tra me mani il blocco delle note mi sento felice e nel posto giusto, la cosa più bella è quella di vivere liberamente e senza condizionamenti le proprie passioni.

Silvia resterà tra gli “osservati speciali” del Leone e, in attesa di rivederla in gara, le facciamo il nostro più sincero in bocca al lupo per la sua carriera.

LEGGI ANCHE

INTERVISTA A STEFANO ALBERTINI

Silvia Mazzetti: intervista di Leonardo.it

Stefano Albertini rally: esordio con la Peugeot 208 T16 “Bellissima e precisa”

Peugeot sostiene Fondazione Ant: Anna Andreussi testimonial

Monza Rally Show 2014: tutto nasce dal “gioco” Peugeot Competition

Peugeot Competition 2014: successo di Simone Giordano

Peugeot 208 T16: a lezione di guida con la leggenda del rally

Andreucci campione italiano rally: la gloriosa carriera insieme ad Anna

Andreucci-Andreussi coppia vincente, l’intervista di Leonardo.it

Rallycross Franciacorta 2014: primo sigillo Peugeot