C’era grande attesa per le prove libere del Gran Premio di Silverstone: tutte le vetture sono state sul piede di guerra per la messa in campo delle novità utili per adeguarsi al regolamento sul soffiaggio introdotto dalla Fia.

Durante le prove libere, il miglior tempo è stato segnato da Mark Webber che ha girato alla velocità di 204,732 km/h completando il circuito in 1.30.399. Dietro il campione della Red Bull, per un soffio, si è piazzata l’altra monoposto, sempre Red Bull, di Sebastian Vettel. Terzo e quarto, i due ferraristi: Alonso è sfilato davanti a Massa, seguito come un’ombra da Jenson Button.

I due piloti che rappresentano in alto i colori del Cavallino si erano detti pronti ad affrontare le sfide di Silverstone. A preoccuparli, durante e dopo le prove libere, soltanto la resa delle loro automobili con il pieno di benzina. Altro nodo cruciale per dar battaglia ai colleghi Red Bull, gli pneumatici.

Alonso e Massa, alla vigilia, si sono comunque ritenuti soddisfatti, notando con piacere che con il nuovo regolamento si sarebbero dovute peggiorare le perfomance in pista della Ferrari, ma il duro lavoro dei tecnici ha messo i piloti nelle condizioni di dare il massimo.

Alla resa dei conti, comunque, Red Bull ha dimostrato ancora la sua superiorità nelle prove libere del Gran Premio di Silverstone. Vettel avrebbe voluto il primo posto, ma si è accontentato di una pole position di tutto rispetto.