Nuova vittoria di tappa per il Team Peugeot Total nel Silk Way Rally 2016: la nona su undici disputate, a cui si aggiungono un terzo e quinto posto. La coppia Stéphane Peterhansel e Jean-Paul Cottret ha conquistato il quinto successo del rally raid tra Russia e Cina confermando affidabilità e velocità della vettura, confermato dal podio di Cyril Depsres e David Castera: i leader della classifica hanno chiuso al 3° posto, dopo aver fatto da apripista per tutta la giornata mentre Sebastian Loeb e Daniel Elena hanno scontato la brutta posizione alla partenza della speciale di questa mattina (16°) chiudendo comunque al 5° posto. Una performance apprezzabile perché conquistata sulle dune già ampiamente percorse dai camion che precedevano sulla pista, e che hanno aggiunto una difficoltà in termini di pilotaggio.

I concorrenti affronteranno domani l’ultima tappa del Silk Way Rally 2016, tra Wuhai e Hohhot, capitale della Mongolia Interna, lunga 754 chilometri, con un tratto di 261 chilometri molto competitivo con ancora più dune e fuori pista, in linea con la tendenza degli ultimi giorni: “Nonostante questo nuovo risultato molto positivo, la cautela è d’obbligo - avverte Bruno Famin, Team manager del Team Peugeot Total e Direttore Peugeot Sport -. Domani sarà una lunga giornata, in cui tutto può succedere. Dovremo assicurarci la vittoria di Cyril, conservando in buone condizioni la vettura. In ogni caso siamo veramente orgogliosi del comportamento della Peugeot 2008 DKR nel lungo percorso compiuto finora”.

Può sorridere, invece, Peterhansel: “E’ stata una speciale lunga e bella, di quasi cinque ore, con 100 chilometri di dune, su un terreno abbastanza solido, e con tanto pilotaggio e navigazione. Abbiamo pian piano raggiunto i concorrenti che ci precedevano, poi abbiamo fatto in modo di restare vicino a Cyril. L’auto è molto piacevole da guidare e i progressi di tutto il Team Peugeot Total sono impressionanti”. Bicchiere mezzo pieno anche per Loeb: “Per noi non è stata una speciale particolarmente eccitante. Partire nelle retrovie, in mezzo ai concorrenti della categoria camion ci ha penalizzato. Abbiamo guidato con un buon ritmo, ma siamo stati rallentati parecchie volte. Non solo non si riusciva ad andare avanti, ma dovevamo anche affrontare un terreno già rovinato dalle tracce dei primi. Ancora una volta ci siamo insabbiati, ma siamo riusciti a uscirne da soli”.

Despres è a un passo dalla vittoria ma resta prudente: “E’ stata una buona giornata per fare esperienza, perché abbiamo fatto da apripista per tutta la speciale. Solo Stéphane ci ha raggiunto e ha guidato nelle nostre tracce. E’ stata una tappa difficile ma bella, e ci avviciniamo a Pechino: l’arrivo, finalmente! Resta solo una speciale, ancora un lungo tratto con 60 chilometri di fuoripista. Io e David siamo fiduciosi e concentrati. Abbiamo la fortuna di poter contare su tutto il team Peugeot Sport e riesco a gestire questo tipo di situazioni”.

Silk Way Rally 2016, classifica provvisoria Tappa 13 (Alashan – Wuhai)
1. Stéphane Peterhansel (FRA) / Jean-Paul Cottret (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, 4h50min05s
2. Vladimir Vasilyev (RUS) / Konstantin Zhiltsov (RUS), Mini, +3min27s
3. Cyril Despres (FRA) / David Castera (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, +5min40s
4. Yazeed Al Rajhi (SAU) / Timo Gottschalk (DEU), Mini, +6min37s
5. Sébastien Loeb (FRA) / Daniel Elena (MC), PEUGEOT 2008 DKR, +7min40s

Silk Way Rally 2016, classifica generale provvisoria dopo la Tappa 13
1. Cyril Despres (FRA) / David Castera (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, 32h25min41s
2. Yazeed Al Rajhi (SAU) / Timo Gottschalk (DEU), Mini, +31min27s
3. Vladimir Vasilyev (RUS) / Konstantin Zhiltsov (RUS), Mini, +51min51s
4. Harry Hunt (GBR) / Andreas Schulz (DEU) , Mini, +1h57min02s
5. Aidyn Rakhimbayev (KAZ) / Anton Nikolaev (RUS), Mini, +2h10min07s
8. Sébastien Loeb (FRA) / Daniel Elena (MC), PEUGEOT 2008 DKR, +4h04min55s
15. Stéphane Peterhansel (FRA) / Jean-Paul Cottret (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, +9h20min57s