I dati della sicurezza stradale sono sconcertanti. Seppur in diminuzione, nel 2013 si contano ancora 182.700 incidenti che hanno provocato 3.400 decessi e il ferimento di 259.500 persone. Ma cosa ancor più triste: di questo dramma sociale, come l’ha definito il presidente dell’ACI Sticchi, sui media non se ne parla. O quasi. Una maxi indagine, commissionata da TIM a Vidierre, svolta sul tema denuncia con forza che il tema della sicurezza stradale di fatto non esiste. L’analisi è stata effettuata, riporta Repubblica, analizzando aggregatori di relativi temi specifici (incidenti stradali, codice della strada, campagne di sicurezza stradale, etc.).

Lo spazio occupato è irrisorio. In Italia, lo 0,03% del palinsesto tv, lo 0,11% della carta stampata, lo 0,02% del palinsesto radio. Che tradotto in numeri significano 26 secondi al giorno per emittente tv, 17 per la radio e 0,19 articoli per testata, ossia meno di uno a settimana. Peggio fa il web con un articolo ogni 333.000 e i social media (un post o commento ogni 500.000), ulteriore conferma che il topic non viene affrontato dai media tradizionali. Tra gli argomenti più trattati dai media, infatti, la sicurezza stradale occupa il 73esimo posto in tv, il 64esimo sulla carta stampata, l’82esimo sulla radio. Per il web il tema è oltre il 200esimo posto che scende alla posizione numero 336 sui social network.

In Europa la situazione migliora leggermente con un articolo ogni 100.000 (il triplo dell’Italia), un risultato raggiunto anche dai social network. Ma il lavoro da fare resta ancora molto. Leonardo.it è da sempre molto sensibile al problema. A questo link troverete tutti gli articoli riferiti all’argomento mentre qui sotto alcune delle notizie principali degli ultimi mesi. Per ulteriori approfondimenti è disponibile anche il nostro portale Sicurauto.

LEGGI ANCHE

Sicurezza stradale Nuova Zelanda: il video shock della campagna

Vacanze sicure 2014: i dati della campagna sicurezza

Sicurezza stradale pneumatici: i tristi dati della realtà italiana

Sicurezza stradale: le cattive abitudini degli italiani

Sicurezza stradale: sms e twitter per segnalare i problemi 

Vita da camionista: autisti e automobilisti insieme per la sicurezza

Sicurezza stradale: l’autovelox di Vaporidis