Ad un anno dalla morte di Sic, Eurosport ha raccolto le testimonianze di sette persone che hanno conosciuto molto bene il campione morto prematuramente sulle curve di Sepang. Ecco la prima storia, quella di Valentino Rossi, l’amico di sempre. 

365 giorni sono passati dal quel 23 ottobre tragico in cui il gran premio della Malesia ci ha strappato Marco Simoncelli detto Sic. In quest’anno tante sono state le iniziative in memoria di un campione che, a detta del padre, avrebbe avuto grandi chance nella stagione in corsa.

Eurosport ha provato a ricordare Sic chiedendo alle persone che lo conoscevano meglio di raccontare un episodio che hanno vissuto insieme a Simoncelli. Il ricordo “scritto” da Rossi, è tratto da un libro edito dalla Rizzoli, “Il nostro Sic“.

L’episodio raccontato da Rossi riguarda una prova fatta alla Cava prima del Gran Premio del Qatar. Simoncelli andava forte ma Rossi lo precedeva e così il Sic ha tentato un gran recupero ma un po’ per la pista bagnata, un po’ per il fatto che aveva una guida molto impulsiva, è finito a terra.

Una caduta che ha fatto infuriare il padre ma non ha certo scoraggiato Sic che è tornato caparbiamente in pista, è caduto una seconda volta facendosi molto male e poi ha perso il mondiale del 2009.