La vigilia della gara di Indianapolis è caratterizzata dalle dichiarazioni dei piloti, in parte rilasciate durante la conferenza stampa di prensentazione della competizione, in parte spifferate ai giornalisti in giro qua e là.

La Honda ci tiene a far bene, la Ducati può contare su due moto eccezionali. E il nostro Simoncelli?Ad Indianapolis si aspetta la conferma di super Sic. Il pilota ancora ossessionato dalla questione contratto, sembra che sarà legato per un po’ al Team San Carlo Honda Gresini e la Honda si sa è una delle moto più veloci.

Simoncelli ha centrato il podio a Brno ed è riuscito a dimostrare di valere tanto quanto annunciato all’inizio del campionato.

Su questo circuito si festeggerà il compleanno della Indy 500 e Simoncelli, che già ha corso ad Indianapolis, dice di potercela fare.

E’ uscito dalla serie negativa, ha smesso di infilare una caduta dopo l’altra. Adesso ottenere un qualsiasi risultato non è più il suo grande obiettivo, vuole ottenere Il risultato.

Nel 2010 Super Sic ha debuttato a Indy nel MotoGP. In più a cavallo di una 250 ha ottenuto proprio su questo tracciato una pole nel 2008.

All’epoca la gara fu annullata a causa di un uragano. Ma l’anno successivo Sic ha vinto imponendosi su Hiroshi Aoyama, oggi suo compagno di squadra.