Shell Advance Ultra con PurePlus Technology è il lubrificante di ultima generazione sviluppato per tutti gli appassionati di due ruote. Ma soprattutto rappresenta il primo olio motore per motocicli ottenuto a partire dal gas naturale.

Nella nona edizione del World Ducati Week, l’evento dedicato ai ducatisti di tutto il mondo tenutosi presso il Misano World Circuit, era ovviamente presente anche Shell, storico partner di Ducati, sponsor dell’evento e promotrice dell’attesa Diavel Drag Race che ha ufficialmente lanciato sul mercato italiano l’ultimo rivoluzionario prodotto della gamma che punta a ottenere massime prestazioni, efficienza, alti livelli di pulizia e protezione del motore. Immaginatevi un olio cristallino e privo di impurità, che all’apparenza somiglia all’acqua ma che invece è un olio base sintetico cristallino essenzialmente privo d’impurità perchè ottenuto a partire dal gas naturale anziché dal petrolio. Un risultato frutto di oltre 40 anni di ricerca e sviluppo, visto che era il 1973 quando il primo grammo di gas naturale ha fatto la sua comparsa in un laboratorio Shell, ad Amsterdam.

Shell Advance Ultra con PurePlus Technology sancisce una netta separazione con i tradizionali metodi utilizzati per produrre i lubrificanti sintetici: i processi di gassificazione, sintesi, Hydrocracking, e “distillazione” di nuove molecole GTL portano a una composizione molecolare omogenea e stabile dell’olio base che nel prodotto finito garantisce una maggiore purezza, resistenza all’ossidazione, ridotta volatilità e migliore fluidità a basse temperature. La combinazione della Shell PurePlus Technology con la Tecnologia di Detergenza Attiva, Shell Active Cleansing, consente inoltre una riduzione degli accumuli di sporco nel motore, impedendo alle particelle di aderire tra loro e assicurando alti livelli di pulizia e protezione.

Tra i principali benefici di Shell Advance Ultra con PurePlus Technology c’è quello di avere una potenza sempre ai massimi livelli senza le consuete perdite derivanti dall’ossidazione e dal conseguente deterioramento dell’olio. Garantiti anche intervalli di cambio olio più lunghi che arrivano a 6.000 km, il doppio rispetto a un normale olio, anche se va ricordato come sull’intervallo di cambio olio influiscano anche altri fattori, come la qualità del carburante e lo stile di guida. Infine aumenta la percorrenza con un litro di benzina dato che la speciale formulazione riduce al minimo l’accumulo di depositi che possono causare diminuzione del rendimento del motore: tradotta la percorrenza può aumentare in media fino a 5 km in più con un litro di carburante*.

“Shell Advance Ultra è un lubrificante per motocicli rivoluzionario che si inserisce a pieno titolo nella filosofia di Shell ‘dalla pista alla strada’ – ha commentato Benedetto Forlani, Presidente Shell Italia Oil Products e Head of Marketing Lubrificanti MED & South Africa -. Shell investe oltre un miliardo di dollari all’anno in ricerca e sviluppo, più di qualsiasi altra compagnia petrolifera: questo ci permette di utilizzare appieno la nostra leadership tecnologica e l’innovazione testata nei laboratori di ricerca e in pista per trasferirle in prodotti unici per l’uso quotidiano su strada”.

Shell Advance Ultra con tecnologia PurePlus soddisfa le più recenti specifiche di settore e ha ricevuto l’approvazione dei principali costruttori, tra cui Ducati con cui Shell vanta una partnership tecnica dal 1999: “Quando Shell ci ha proposto questa modifica eravamo un po’ scettici ma una volta provato il prodotto ci siamo resi conti dell’effettivo miglioramento che portava nei nostri motori, anche quelli delle moto del Mondiale SBK dove abbiamo una frizione a bagno d’olio (in MotoGP la frizione è a secco, ndr) - ha spiegato Gigi dall’Igna, ‎General Manager Ducati Corse -. Inoltre Ducati ha il miglior motore della MotoGP ed è grazie anche al rapporto con Shell che ci mette a disposizioni oli e benzina di livello. C’è un motivo se questa partnership dura da tanto tempo, significa che c’è fiducia reciproca tra 2 brand. Se vi capiterà l’occasione di visitare i laboratori Shell, capirete perchè Ducati ha scelto questo partner. Mi auguro che il nostro rapporto continui per tanto tempo”.

Gli fa eco Andrea Dovizioso: “E’ stato impressionate sentire questa spiegazione. Non ne capisco molto ma mi fido di Gigi che mi ha spiegato quanto Shell sia avanti da questo punto di vista e quanto siano bravi a sviluppare. Se la partnership continua da tutti queste anni è perchè c’è tanta qualità. Il record di velocità di Ducati in MotoGP non è certo un caso”.

La filiera di produzione dell’olio Shell Advance Ultra 15W-50 Pure PlusTechnology, parte da Pearl, in Qatar, che produce fino a 30.000 barili di olio base Shell PurePlusTechnology al giorno, per un totale di circa un milione di tonnellate l’anno. L’olio base prodotto in Qatar viene trasferito nei depositi Shell di tutto il mondo (Amburgo, Houston, Hong Kong) per poi essere distribuito agli impianti di produzione di lubrificanti Shell a livello globale, dove vengono formulati i prodotti finiti. Qui l’Italia gioca un ruolo chiave: il più grosso stabilimento del mondo ha infatti sede a Cisliano, alle porte di Milano, e copre l’85% del fabbisogno del Paese.

*confronto tra risultati ottenuti con Shell Advance Ultra 10W-40 e Shell Advance AX5 20W-40, usando benzina senza piombo Shell Gasohol 91 su motociclette Honda Wave 12 5cc a rodaggio avvenuto, a intervalli di 6.000 km.