I primi a temere questo contratto erano i fan di Barrichello, preoccupati di non vedere più il loro pilota preferito al volante di una Williams. Adesso si apprende che Rubens sarà sostituito da Senna. Un Senna nella Formula 1 non lo si vedeva da almeno 18 anni, fino a quando, l’anno scorso, non ha fatto il suo ingresso in pista Bruno Senna, nipote del famoso Ayrton. Peccato che il suo ingresso nella Formula 1 sia stato caratterizzato subito da un incidente con Alguarsuari.

Dopo una breve esperienza alla Lotus, il suo ingaggio ha dato subito da pensare, molti però, anche alla chiusura del campionato, lo davano vicino alla Williams. Lì avrebbe dovuto lottare con Maldonado, Barrichello e Sautil per una monoposto da protagonista.

Adesso dal Brasile arriva la conferma per Bruno Senna: sarà in F1 con la Williams e nei prossimi giorni il contratto dovrebbe essere messo nero su bianco e poi diffuso dal team inglese.

Quel che Senna porta alla Williams, al di là delle sue doti di pilota, è una ricca dote di sponsor, visto che lo sostengono sia la OGX, un’azienda che si occupa di computer e internet ed appartiene a Batista, il magnate brasiliano, sia la Embratel attiva nel ramo della telefonia, sia la Gilette.