Le piccole squadre, quelle che non hanno saputo reagire in modo esemplare al meteo sul circuito di Silverstone, si sono trovate a sperare di arrivare almeno nella zona punti. Ha sicuramente ottenuto il meglio che poteva la Lotus con Grosjean e Raikkonen. E la Williams?

Il fine settimana della Williams è stato condito dai problemi portati a casa da Maldonado che si è scontrato con Perez determinando il ritiro dell’avversario. La FIA, per il venezuelano, ha pensato ad una squalifica con multa compresa. 

Non è andata così male, invece, per l’altro pilota della squadra inglese, Bruno Senna, che anche in questo gran premio ha centrato la zona punti.

Per carità, sono ancora magre soddisfazioni per la squadra, ma visto quel che era accaduto a Senna durante le qualificazioni, ci si può ritenere soddisfatti. Senna era stato eliminato nella Q2 proprio mentre Maldonado si assicurava la sesta posizione sulla griglia di partenza.

L’impeto agonistico del venezuelano l’ha messo KO, mentre Senna è riuscito a mantenere i nervi saldi ed è “tutto sommato” soddisfatto della resa in pista. Ecco le sue parole:

Tutto sommato è stata una buona gara per noi, siamo riusciti a fare una bella partenza e a rimontare qualche posizione fin dal primo giro e siamo stati a lungo in lotta con le Force India e le Sauber. Sono felice di essere andato a punti, ora con la squadra dobbiamo concentrarci per cercare di farne ancora di più punti e migliorare nelle prossime gare.