Dopo aver analizzato in vari precedenti articoli il Codice della Strada (cliccate qui, per avere maggiori informazioni al riguardo) e le varie categorie della segnaletica (cliccate qui, per saperne di più), affrontiamo ora nel dettaglio i segnali di indicazione.

All’interno della segnaletica verticale, infatti, esiste una suddivisione interna:

  1. Segnali di Pericolo
  2. Segnali di Prescrizione
  3. Segnali di Indicazione

Questi ultimi hanno la funzione di fornire, agli autom0bilisti, le informazioni necessarie per la guida, per le località, gli itinerari, i servizi e gli impianti.

Tali segnali di indicazione si suddividono ulteriormente in:

  • segnali di preavviso
  • segnali di direzione
  • segnali di conferma
  • segnali di identificazione stradale
  • segnali di itinerario
  • segnali di località e centro abitato
  • segnali di nome strada
  • segnali turistici e di territorio
  • segnali che forniscono altre informazioni necessarie per la guida
  • segnali che forniscono altre informazioni su installazioni o servizi

Per avere maggiori informazioni, potete consultare questa pagina di www.patente.it.

photo credit: Paolo Margari via photopin cc